Sanremo, seconda serata: Mannoia e Mengoni scaldano l'Ariston. Si ride con Pio e Amedeo

Mercoledì 6 Febbraio 2019
1
Sanremo, seconda serata: Mannoia e Mengoni scaldano l'Ariston. Si ride con Pio e Amedeo

Sanremo, la seconda serata ha visto esibirsi solo la metà dei cantanti, ovvero 12 (ecco la scaletta). Sul palco un bel gruppo di superospiti: Fiorella Mannoia, Marco Mengoni con Tom Walker e Riccardo Cocciante. E poi Michelle Hunziker, Pippo Baudo, i comici Pio e Amedeo e gli attori Laura Chiatti e Michele Riondino.

01.03 Si conclude la seconda serata del Festival di Sanremo

01.00 Viene resa nota la classifica parziale della sala stampa (che incide per il 30%). Ha votato nella fascia blu, la più alta: Daniele Silvestri, Arisa, Achille Lauro e Loredana Berté. Nella fascia gialla, quella intermedia: Ex-Otago, Il Volo, Ghemon e Paola Turci. Nella fascia rossa, la più bassa: Federica Carta e Shade, Nek, Negrits ed Einar.

00.57 Applausi e commozione quando viene assegnato il premio a Pino Daniele. A riceverlo le figlie del cantautore napoletano morto nel 2015. Cristina e Sara, hanno ritirato sul palco dell'Ariston il Premio Città di Sanremo alla carriera dedicato al padre. «In quarant'anni di incisioni discografiche e di esibizioni dal vivo - si legge nella motivazione - Pino Daniele ha saputo imporsi come figura di spicco e completa nel panorama della canzone d'autore italiana, mantenendo un legame fortissimo con la tradizione napoletana e guardando sempre con coraggio artistico e curiosità alle musiche del mondo». Baglioni ha salutato anche gli altri figli del cantautore napoletano, scomparso quattro anni fa: il primogenito, Alex, e Sofia e Francesco, figli di Fabiola Sciabbarrasi. Ha poi citato una sua canzone che lo lega a Pino Daniele, 'Io dal marè aggiungendo: «Pino si è avvantaggiato, poi lo seguiremo ed andremo a nuotare anche noi nella più belle delle acque nel più bello dei cieli». Sara Daniele ha ringraziato Baglioni e il comune di Sanremo: «Papà sarebbe veramente onorato di questo premio. È un grande onore anche per noi figli». Le ha fatto eco Cristina: «Grazie anche al pubblico, ai fan che ci sostengono e vivono attraverso il suo immenso patrimonio artistico».

00.52 L'arrivo sul palco di Michele Riondino e Laura Chiatti è l'ultimo sprint prima della fine di questa seconda serata. Insieme cantano Un'avventura di Lucio Battisti. 

00.34 Finalmente Cocciante. L'emozione è alta all'Ariston, Cocciante, pianoforte nero, e Claudio Baglioni, pianoforte bianco, sulle note di Margherita. Occhio di bue sui due artisti, ma sul più bello scena muta di Cocciante che non attacca quando tocca a lui. Si rifà sul finale, cantando a cappella, accompagnato da tutto il teatro, Bisio e Raffaele compresi.

00.06 I comici Pio e Amedeo si prendono la scena e il palco ride finalmente di gusto. «Mai pagato il canone. A casa abbiamo lo stemma: "Evasori dal 1954"», è una delle battute tra le tante. Ironia su Matteo Salvini nello sketch degli 'emigratis' foggiani. I due provano poi a convincere Claudio Baglioni che il vicepremier, al quale alludono senza nominarlo, «non è pericoloso, all'inizio dice peste e corna, ma poi dopo due o tre anni ti ama: con noi meridionali ha fatto la stessa cosa». E per lanciare il Baglioni tris all'Ariston, portano il direttore artistico al centro del palco e gli fanno pronunciare la formula del suo festival, «Prima gli italiani». C'è spazio anche per l'accenno satirico sul Pd («per tenerceli buoni abbiamo inviato un cestino a tutti gli elettori, erano meno dei candidati») e su Berlusconi («Ci proverà con le europee, anche perché quando ci ha provato con le nordafricane è successo un casino»).
La performance piace al vicepremier Salvini: «Evviva Sanremo», twitta postando un selfie davanti alla tv sintonizzata su Rai1, con l'inquadratura dei due comici al fianco di Baglioni. 
 


23.55 Non poteva finire così: troppo breve l'intervento di Pippo Baudo a metà serata. E allora rieccolo a scherzare proprio sul tam tam social che si era scatenato per la sua comparsata troppo sbrigativa. «Non potevo sparire così». Poi spazio a un grande classico: Baglioni canta Questo piccolo grande amore.

23.43 La serata volge al termine: si esibiscono i 12esimi artisti in gara, Federica Carta e Shade con il brano Senza farlo apposta

Federica Carta e Shade, Senza farlo apposta: il testo della canzone di Sanremo 2019

23.35 I Negrita sono i penultimi a salire sul palco. Cantano I ragazzi stanno bene.

Negrita, I ragazzi stanno bene: il testo della canzone di Sanremo 2019

23.20 È il momento di Virginia Raffaele: il palco è tutto suo ed è il primo sketch veramente riuscito della serata. È anche il primo cambio d'abito per la comica: un monumentale abito di seta rosso fiammante, esaltato da un drappeggio che le sottolinea il punto vita. Si presenta in scena per cantare Habanera, dalla Carmen di Bizet, ma poi dimentica le parole. Recupera a fatica il foglio accartocciato con il testo, ma quando si accorge che non è quello dell'opera di Bizet, ma è l'onnipresente passerotto di Baglioni, si esibisce semplicemente fischiando. 

23.16 Paola Turci, come già ieri sera, trova qualche difficoltà negli acuti della sua L'ultimo ostacolo

Paola Turci, L’ultimo ostacolo: il testo della canzone di Sanremo 2019

23.10 Arriva Loredana Bertè con Cosa ti aspetti da me vestita nella consueta minigonna. Anche lei si merita una standing ovation del pubblico dell'Ariston. «Grazie vi amo», è il suo saluto. Gambe in mostra e social impazziti: «Dicci come fai»

Loredana Bertè, Cosa ti aspetti da me: il testo della canzone di Sanremo 2019

23.06 Si riparte con la competizione. Ghemon è l'ottavo a salire sul palco stasera con la sua Rose viola. Partenza incerta, poi ingrana.

Ghemon, Rose viola: il testo della canzone di Sanremo 2019

22.57 Mengoni resta sul palco dell'Ariston e dopo Bisio è Baglioni a fargli compagnia. Canta uno spezzone di L'essenziale e poi intonano insieme Emozioni, di Lucio Battisti.

22.45 Finalmente arriva il momento di Marco Mengoni, uno dei superospiti della serata. Sul palco con lui, il britannico Tom Walker. Cantano Hola (I Say). Un'esibizione che però sa di già visto perché proposta alla prima puntata di X Factor 2018. «Ogni volta è una grande emozione, mi tremano le gambe ma stavolta ho un grande amico con me», ha detto Mengoni a Bisio a fine esibizione, riferendosi a Walker. «Questo palco è davvero troppo», ha concluso prima di lasciare il palco. Ma è un arriverderci: Bisio annuncia infatti una sorpresa che nel corso della serata vedrà ancora protagonista il cantante di Ronciglione.

22.38 Riprende la gara. È Michelle Hunziker a introdurre gli Ex-Otago

Ex-Otago, Solo una canzone: il testo della canzone di Sanremo 2019

22.20 «Michelle Hunziker non sta bene», dice Claudio Bisio. La conduttrice in collegamento telefonico dice a tutti di avere l'influenza, «39 di febbre», ma che ci sarà sabato, «cascasse il mondo». Segue descrizione dell'abbigliamento della Hunziker "malata" a casa: pigiama color tortora, ciabattine... Non si capisce se sia vero o se sia uno scherzo, finché non fa la sua comparsa sulla scala dell'Ariston

22.15 Torna sul palco Daniele Silvestri (insieme al rapper Rancore) con la sua Argento Vivo, brano duro e profondo che racconta estremizzandoli gli incubi degli adolescenti di oggi. Un brano per cui, come ha raccontato Silvestri, è stata centrale la sua esperienza di padre di due figli teenager. 

Daniele Silvestri, Argento vivo: il testo della canzone di Sanremo 2019

22.05 Nuovo stop, nuovo sketch con Virginia Raffele e Claudio Baglioni. La comica gli porta sul palco una poltrona reclinabile su cui accomodarsi per suonare il pianoforte e i due cantano insieme fino all'ingresso a sorpresa di Pippo Baudo. L'omaggio di Claudio Baglioni e Virginia Raffaele a Lelio Luttazzi (e Sylvie Vartan) sulle note di 'Il mio tipo ideale' diventa una gag, quando la co-conduttrice lo raggiunge vicino al pianoforte spingendo la «poltrona definitiva» (quella col portaocchiali e il metronomo), giocando sull'età avanzata del direttore artistico. I due cantano e ballano e il «dai, dai, dai» finale diventa «ba, ba, ba» per introdurre Pippo Baudo. «Io vivo a Sanremo - dice il decano del festival - io quando scatta il festival sono come ET l'extraterrestre: 'festival, casà».

22.00 Si riparte con la gara: è il turno di Nek che canta "Mi farò trovare pronto". 

Nek, Mi farò trovare pronto: il testo della canzone di Sanremo 2019

21.43 Tocca a una vera big dell'Ariston: la prima ospite della serata è Fiorella Mannoia che si esibisce insieme a Baglioni in una emozionante versione di Quello che le donne non dicono che strappa all'Ariston la prima standing ovation.

21.34 Finalmente fa il suo ingresso la prima cantante donna della serata: è Arisa con Mi sento bene, reduce da una prima serata che l'ha vista tra le più apprezzate. La seconda prova va meno bene: durante la sua esecuzione Arisa sbaglia e si innervosisce. Gesto di stizza della cantante che però riesce a rientrare subito in palla e a concludere tra gli applausi. Chiude l'esibizione con un liberatorio "grazie!" urlato alla platea. 

Arisa, Mi sento bene: il testo della canzone di Sanremo 2019

21.32 Baglioni e Raffaele presentano l'orchestra dell'Ariston. «Si vedono solo le teste, stanno lì come i Muppets», scherza la comica che poi individua varie somiglianze: «Ecco Rossano Rubicondi, ecco Rita Bonaccorti...». Un modo diverso di fare i consueti e spesso noiosi ringraziamenti. Elegante nell'abito lungo nero, con scollatura profonda sulla schiena, Raffaele mostra sul palco dell'Ariston i due cuoricini ricamati e trafitti dalla freccia dell'amore, «sono per i miei due Claudi», dice, Baglioni e Bisio. Le critiche per la giacca lurex di ieri sera («Giuro che non è stato maltrattato nessun divano») sono lo spunto per Claudio Bisio per una critica - seppur ironica - ai social. «Mi hanno detto che devo rispondere alle critiche perché elite e popolo devono dialogare. Elite? Ma non sono laureato e non so distinguere le forchette da pesce e dico le parolacce». Poi legge un paio di tweet, «a me interista non l'ha mai detto nessuno», e un altro sgrammaticato: «Teresa, ti voglio già un pò bene - dice Bisio rivolgendosi all'autrice - ma rileggi sempre prima di mandare in rete».

21.27 Il Festival prosegue con la musica. Sul palco tocca a Il Volo. I "Tenorini" sono ormai cresciuti e portano il brano Musica che resta che fa il pieno di applausi.

Il Volo, Musica che resta: il testo della canzone di Sanremo 2019

21.15 Prima pausa tra i brani. Bisio chiede a Baglioni quale sia il segreto per scrivere canzoni eterne come le sue. I due parlano della punteggiatura e di come poco si usi per i testi delle canzoni. Bisio passa quindi a insegnare al compare di palco la punteggiatura fonetica, ovvero fatta di versi, pernacchie e sbuffi. Baglioni inizia a cantare e Bisio interviene con la sua punteggiatura "rumorosa". Poi si scambiano i ruoli e alla fine cantano e rumoreggiano insieme.

21.10 È la volta di Einar con la sua Parole Nuove. Piccolo imprevisto a fine esibizione: «Abbiamo un residuo di Einar», scherza Baglioni alludendo al bastone del microfono lasciato sul palco. 

Einar, Parole nuove: il testo della canzone di Sanremo 2019

21.06 Achille Lauro è il primo a esibirsi e si presenta sul palco in total black con la sua Rolls Royce, considerata tra i migliori brani in gara.

Achille Lauro, Rolls Royce: il testo della canzone di Sanremo 2019

21.00 Risate con il primo sketch della serata con Claudio Bisio e Virginia Raffaele. Il primo ha illustrato il programma e il regolamento per il televoto, con la comica nel ruolo di una sorta di interprete di volta in volta calata in uno dei suoi mille personaggi. 

20.50 Ieri "Via", oggi "Noi no". È ancora Claudio Baglioni ad aprire il Festival. Il brano è tratto dall'abum 'Oltre' del 1990. «Come sarà,un giorno prendere la strada e andare via incontro alla realtà, farsi travolgere da un vento di follia…», canta Baglioni, avvolto dalla coreografia di un folto gruppo di ballerini 'armati' di rose bianche e diretti da Giuliano Peparini, in questa canzone che parla di chi crede fermamente in un sogno e lotta per raggiungerlo. La canzone, sorta di inno contro le prepotenze, viene accolta da una standing ovation all'Ariston. Poi il direttore artistico viene raggiunto dai due co-conduttori del festival, Virginia Raffele e Claudio Bisio.
 

 

Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio, 09:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma