Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rai, a Renzo Arbore il premio di Rai Radio per i 50 anni di «Alto gradimento»

Rai, a Renzo Arbore il premio di Rai Radio per i 50 anni di «Alto gradimento»
2 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Settembre 2020, 16:09
Renzo Arbore è intervenuto alla Presentazione dei palinsesti autunnali di Rai Radio, dove ha ritirato un oggetto d’arte che celebra un anniversario importante. Cinquanta anni fa, infatti, partiva “Alto gradimento” su quello che si chiamava “secondo programma” della radio Rai. Al microfono; Gianni Boncompagni, Renzo Arbore, Giorgio Bracardi, Mario Marenco.

Proprio in questi giorni, Rai Radio sta digitalizzando la serie completa del programma, rinvenuta grazie alle registrazioni fatte da un ascoltatore di Lucca, donate a Renzo Arbore e dall’artista messe a disposizione di Rai. Una testimonianza di quanto il programma fosse un cult già mentre andava in onda e di quanto gli ascoltatori fossero fidelizzati e appassionati. Rai Radio Techete’, la radio specializzata dedicata al ricordo della radio del passato, manderà in onda il programma per intero, per riascoltarlo oggi, così come era stato realizzato negli anni Settanta.

Per celebrare il compleanno di “Alto gradimento” e il rinvenimento delle registrazioni, il direttore di Rai Radio Roberto Sergio ha oggi consegnato ad Arbore un oggetto d’arte realizzato ad hoc. “Renzo ha fatto nascere la radio in Italia – ha commentato Sergio –, inventando un genere che ancora oggi dà i suoi frutti. E’ un privilegio premiare oggi Arbore per quanto ha fatto per la radio e per la Rai. A lui rinnovo il mio invito: se e quando vorrà fare qualcosa in radio, i nostri microfoni saranno sempre aperti. Non a caso all’interno dell’oggetto che abbiamo realizzato, abbiamo inserito un microfono rigorosamente impostato su On”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA