Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Raoul Bova, morta la mamma: «Mi piace ricordarti così: risate, abbracci e fiori»

Raoul Bova, morta la mamma: «Mi piace ricordarti così, risate, abbracci e fiori»
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Novembre 2019, 23:04 - Ultimo aggiornamento: 28 Novembre, 14:18

Grave lutto per Raoul Bova. L'attore ha perso la mamma e sul suo profilo Instagram è apparsa una foto in cui sono insieme abbracciati. Nessuna notizia ufficiale, ma un tenero ricordo: «Mi piace ricordarti così mammina mia… Risate, abbracci e fiori…» Anche dall'account d Rocio Munoz Morales si evince la scomparsa della signora Rosa. «Grazie per la tua forza, la tua allegria, energia, carattere… Grazie per essere stata un’anima rock’ … come dicevo sempre io».

Rocio Morales e la crisi con Raoul Bova: «Attraversiamo qualche momento difficile…»

 Raoul ha pubblicato uno scatto in bianco e nero in cui è in sella a una motocicletta e dietro c'è la mamma che sorride e tiene in mano dei fiori. La compagna, invece, ha postato una foto del cielo. Tante le condoglianze da parte di fan e di personaggi dello spettacolo come Laura Pausini, Valeria Marini e tanti altri. 



«Mi dispiace tanto! La mamma è sempre la mamma!. Non c’è età in cui ci si sente pronti a lasciarla andare… ma lei sarà sempre accanto a te!», il pensiero di Tosca D’Aquino. «Raoul non si smette mai di essere figli, e tua mamma è stata una madre molto molto fortunata ad avere un bambino come te. Tuoi Betta e Roberto», il messaggio del direttore di Novella 2000 Alessi e di sua moglie.

L'attore ha perso il papà all’inizio del 2018 Bova. Del genitore aveva dichiarato: «Mio papà è riuscito a trovare un equilibrio zen, viveva in campagna coltivando e facendo l’orto con le sue caprette, stava bene, viveva da solo. Lui per me era un pilastro, non parlarci più mi ha fatto molto male».

© RIPRODUZIONE RISERVATA