Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pamela Prati, no a Mediaset e a Barbara D'Urso per La7: «Cachet da 500mila euro»

Pamela Prati, no a Mediaset e a Barbara D'Urso per La7: «Cachet da 500mila euro»
2 Minuti di Lettura
Giovedì 26 Settembre 2019, 19:05 - Ultimo aggiornamento: 21:36

La presenza di Pamela Prati in televisione è richiestissima da mesi. Sembra però che la showgirl sarda abbia rifiutato quella esclusiva a Mediaset per andare a "Non è l'Arena" di Massimo Giletti.  Avrebbe preferito un programma di taglio giornalistico per continuare a raccontare del Pratigate e di Mark Caltagirone. E tutto, nonostante un cachet da capogiro. 

 

 

Secondo Fanpage, il Biscione le avrebbe proposto 500mila euro per l'esclusiva della sua immagine. Erano previsti l'intervista a "Verissimo" da Silvia Toffanin e la partecipazione come concorrente al Grande Fratello Vip di Alfonso Signorini; per la seconda volta (chi non ricorda la famosa chiamata del taxi dentro la casa più spiata d'Italia?). L'accordo avrebbe dovuto escludere i programmi di Barbara D'Urso a causa del rapporto ormai incrinato tra le due donne dello spettacolo. 

La trattativa, però, non è andata in porto. La Prati avrebbe rinunciato a mezzo milione ​per garantirsi la possibilità di essere ospitata da Massimo Giletti, dove avrebbe preso di meno. ​La decisione di andare a La 7 sarebbe stata maturata in virtù di un approccio giornalistico all'altezza delle sue aspettative.

Giletti ha ospitato Pamela Prati domenica scorsa, durante la prima puntata della nuova stagione. A "Non è l'Arena" ha raccontato la sua versione dei fatti e mostrato le chat con il fantomatico imprenditore. 



 

© RIPRODUZIONE RISERVATA