Orietta Berti a Verissimo: «Avevo la stampa contro, ora anche la mia nipotina balla sulle note di "Mille"»

Orietta Berti a Verissimo: «Avevo la stampa contro, ora anche la mia nipotina balla sulle note di "Mille"»
di Eva Carducci
3 Minuti di Lettura
Domenica 19 Settembre 2021, 19:09 - Ultimo aggiornamento: 20 Settembre, 20:22

Cinquantacinque anni di carriera Orietta Berti torna essere la regina dell'estate con la hit "Mille" e commenta così il successo a Verissimo: «Bello avere un pubblico di tutte le età fino ai giovanissimi. Anche la nipotina Olivia è una grande fan della nonna. Quando ballava quest'estate in spiaggia tutti i bambini la rimproveravano perché lei, quando sentiva la canzone, diceva "Nonna" e i bambini rispondevano no e Orietta Berti!».

Federica Pellegrini a Verissimo sull'addio al nuoto: «Sono serena, non ho cambiato idea»

Orietta Berti si racconta a Verissimo

Dalla Toffanin si racconta così: «Mi piace andare al mercato del mio paese, dalla parrucchiera vado da mia cugina che ha il negozio lì vicino, tengo molto alle mie origini e ai miei luoghi del cuore. Guido, male ma guido, perchè ho bisogno della macchina per andare dal parrucchiere, a farmi un massaggio, una lampada. Però non sono una brava guidatrice, una volta bruciato anche la frizione. Mia mamma era una comunista sfegatata, ma andava a messa ogni domenica. Mio padre l'accompagnava ogni domenica in estate con la Lambretta, nella Chiesa del paese vicino, così che le sue amiche non la vedessero, e io ero felice perché potevo salire sulla Lambretta».

Silvia Toffanin mostra poi un filmato d'epoca: «Ho fatto un provino con Tony Renis che mi suggeriva all'orecchio Grande, Grande Grande. Purtroppo non ho tutte le registrazioni delle mie canzoni e delle apparizioni in TV, anche perché mia madre quando venivano a casa ospiti era solita regalare i miei dischi, quindi non me ne sono rimasti tanti. Questo provino è stato fatto prima che Mina incidesse questa canzone, però avete avuto modo di vedere che l'interpretazione di Mina non è molto diversa dalla mia. La mia casa discografica faceva sempre degli ascolti presso una fabbrica, che faceva parte dello stesso franchise, e alla fine gli operai dovevano dare un giudizio. Mina è sempre stata la mia cantante preferita e l'ho sempre amata perché per me ha una voce particolare e un'estensione fuori dal normale, quindi l'ho sempre ammirata. Ho avuto sempre la stampa un po' contro, ma se queste canzoni sono state cantate anche all'estero, un motivo ci sarà. Forse non sono così brutte le mie canzoni, non trovate?».

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA