Morto Mario Marenco, indimenticabile Riccardino di Indietro Tutta: una vita con Arbore

Domenica 17 Marzo 2019
7
Mario Marenco con Gianni Boncompagni, Gianni Bracardi e Renzo Arbore

Mario Marenco è morto oggi a Roma, all'età di 85 anni. L'attore e umorista, indimenticabile protagonista della radio e poi tv di Renzo Arbore. nato a Foggia nel 1933, era ricoverato da qualche tempo al Policlinico Gemelli per complicazioni legate al suo stato di salute. Per la trasmissione Alto Gradimento ha creato e interpretato personaggi come il colonnello Buttiglione, la Sgarambona, Riccardino (indimenticabile nei suoi duetti con il "bravo presentatore" Frassica in Indietro Tutta), l'astronauta spagnolo Raimundo Navarro, il dottor Anemo Carlone, il professor Aristogitone, Verzo, Ida Lo Nigro, il poeta Marius Marenco e molti altri. È stato autore e protagonista di vari programmi televisivi, spesso in compagnia di Renzo Arbore e Gianni Boncompagni.

LEGGI ANCHE: Addio geniale Marenco, da ragazzi ci ha insegnato la meraviglia del surreale

Marenco si era laureato in architettura nel 1957, a Napoli, ottenendo poi borse di ricerca a Stoccolma e Chicago. Nel 1960 ha aperto il proprio atelier di architettura e design: lo Studio DEGW, con sede a Roma. Ha collaborato con le più importanti case automobilistiche italiane per la realizzazione dei loro stand espositivi.


 
Marenco debuttò in televisione con Cochi e Renato e Enzo Jannacci nel programma «Il buono e il cattivo» nel 1972 ma era già noto dal 1970 con il programma radiofonico «Alto gradimento» scritto con Giorgio Bracardi e condotto dagli stessi Arbore e Boncompagni, creando, tra i mille altri personaggi, la figura del Colonnello Buttiglione, uno stralunato alto ufficiale dell'Esercito Italiano. È stato poi Mr. Ramengo nel programma «L'altra domenica», strampalato inviato che, successivamente al reportage urlava «Carmine!». È stato poi protagonista dei programmi tv «Odeon» (1976-78) e «L'uovo e il cubo». (

Negli anni Ottanta Marenco ha partecipato a diverse trasmissioni televisive, da «Sotto le stelle»(di Magalli, Minellono, Marenco e Boncompagni) dove si è prodotto nel Prof. Aristogitone e in diversi altri sketch, a «Indietro tutta» (1985) di Arbore dove interpretò il personaggio di Riccardino, ottenendo uno straordinario gradimento da parte del pubblico. Sporadicamente Marenco è stato attore per il cinema, portando le sue macchiette sul grande schermo: «Il colonnello Buttiglione diventa generale» (1974), «Von Buttiglione Sturmtruppenführer» (1977), «Il pap'occhio» (1980, diretto da Renzo Arbore), «I carabbinieri» (1981), «Vigili e vigilesse» (1982) «FF.SS.» - Cioè: «...che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?» (1983, diretto sempre da Arbore), «Sing - Il sogno di Brooklyn» (1989).

Marenco è stato autore di libri umoristici editi da Rizzoli, tra cui «Lo scarafo nella brodazza», «Dal nostro inviato speciale», «Los Puttanados», «Stupefax» e «Il quaderno delle poesie». Nel 2006 si esibì in coppia col performer Nicola Vicidomini. Sempre con quest'ultimo, nel 2007 ha curato la codirezione artistica della rassegna Salvaguardia Testa Festival a Roma. 

Nel 2015 Marenco era entrato nel cast di «Programmone», il programma radiofonico ideato e condotto da Nino Frassica, in onda su Radio 2. Nella trasmissione del comico siciliano Marenco si era segnalato per la sua partecipazione straordinaria.

 

Ultimo aggiornamento: 18 Marzo, 09:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma