Domenica In, Claudia Gerini: «Verdone era il mio idolo. C'è stato amore, ma siamo complicati»

Domenica 20 Gennaio 2019
Domenica In, Claudia Gerini: «Verdone era il mio idolo. C'è stato amore, ma siamo complicati»

“La cintura nera mi ha dato consapevolezza e sicurezza in me stessa”, Claudia Gerini, ospite di Domenica In di Mara Venier su Rai Uno parla della sua passione dello sport, che l’ha portata ad ottenere la cintura nera di Taekwondo: “Colgo le sfide e mi piace essere dinamica, qui ci sono calci spettacolari, dati nel punto giusto. Io venivo dalla danza e sono elastica quindi riuscita subito bene. Questo sport mi dà equilibrio e comunque quando arriva un presunto aggressore il tuo approccio è diverso, perché tu potenzialmente ti puoi difendere. Ho fatto l’esame per la cintura in federazione, erano tutte ragazzine e io avevo circa quarant’anni”.

Gina Lollobrigida: «Sean Connery baciava in modo elegante, Yul Brynner era impetuoso»


La sua carriera è iniziata a “Non è la Rai”: “Un periodo bellissimo, ci divertivamo era una specie di accademia. Ho alcune amiche che vengono da quel periodo e ancora ci vediamo”. Proprio con la Venier ha girato uno dei suoi primi film, “Night Club” di Bruno Corbucci, poi è arrivata la consacrazione da attrice con Carlo Verdone: “Mi era venuto a vedere in un piccolo teatro. Avevo fatti il provino per “Perdiamoci di vista”, lui era il mio idolo e all’università parlavamo con le battute dei suoi film. Abbiamo girato “Viaggi di nozze” e “Iris Blond”. C’è stato un coinvolgimento sentimentale, ma era un momento particolare per tutti e due. Ci vogliamo bene, abbiamo diviso molto. Lui è ovviamente un uomo complicato, come io sono una donna complicata”.
Un accenno alla famiglia: “Ho due figlie una ragazza, Rosa (Enginoli) e un bimba, Linda (Zampaglione)”, e Claudia si commuove mentre in un rvm vede la figlia pattinare in un programma tv: “Sono felice, faccio il lavoro che mi piace, ho le mie figlie. Nella vita le cose brutte poi passano. Ho avuto bene dagli altri, ho potuto studiare, conoscere gente, avere persone che mi vogliono bene, essere in salute. Sono grata alla vita, a quello che ho. Devo fare ancora tanto in tante direzioni, non parlo solo della mia vita d’attrice. Voglio restituire con gratitudine quello che mi è stato dato”.

Ultimo aggiornamento: 19:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il ritorno della grillina Alisia dall’Olanda a Strasburgo

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma