BARBARA D'URSO

Kiko Nalli aggredito in strada, trauma cranico per l'ex gieffino: «Mi hanno spaccato in testa qualcosa»

Giovedì 10 Ottobre 2019 di Simone Pierini
1
Kiko Nalli aggredito in strada, trauma cranico per l'ex gieffino: «Mi hanno spaccato in testa qualcosa»

Kiko Nalli aggredito in strada. Colpito alla testa alle spalle da un oggetto da alcuni ragazzi in scooter. I giovani avrebbero anche insultato lui e Barbara D'Urso. L’ex marito di Tina Cipollari, secondo il suo racconto pubblicato nelle stories di Instagram, è finito al pronto soccorso con un trauma cranico e delle escoriazioni alla testa. Successivamente si è recato in polizia per sporgere denuncia contro ignoti. 

Kikò Nalli e Ambra Lombardo, scoppia la lite perché lei vuole rifarsi il seno

Grande Fratello, Barbara D'Urso sbotta con Kikò Nalli e difende Michael Terlizzi: «Presa per il c***»
 

«Questo è quello che succede a persone che si fanno sempre i fatti propri - racconta Kiko Nalli - Persone che lavorano e non rompono le scatole a nessuno. Mi hanno spaccato in testa qualcosa. Forse una catena o un sasso. Stavo facendo delle foto con alcune ragazzine, hanno aspettato che loro andassero via e sono arrivati con uno scooter, dandomi una catenata o una sassata, insultandomi con brutte frasi nei miei confronti e nei confronti di Barbara d’Urso perché ero lì. Mi hanno dato questa botta - dice ancora - e io non ho capito nulla per alcuni secondi. Gli infami poi sono scappati con lo scooter e hanno nascosto la targaOra devo fare la tac alla testa perché la botta è stata forte. Sono stato anche dalla polizia a fare la denuncia. Ovviamente fatta a gente irriconoscibile. Vediamo adesso cosa succederà».

«Grazie per le persone che mi hanno scritto e non vi preoccupate perché ho la testa dura - conclude Kiko Nalli - Poteva andare peggio. C'è tanta invidia e tanta cattiveria in giro. Semplicemente perché mi stavo facendo delle foto con delle ragazzine. Il mondo purtroppo lo conosco. Io non porgo l'altra guancia»

Ultimo aggiornamento: 23:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma