Heather Parisi, Lucio Presta la attacca: «È una complottista». La replica: «La sua amicizia è marcia»

Martedì 9 Aprile 2019
Heather Parisi, Lucio Presta la attacca: «È una complottista». La replica: «La sua amicizia è marcia»

«Heather Parisi è ammalata di una tipica sindrome dei nostri tempi, il complottismo compulsivo». Lo ha detto Lucio Presta, agente di tanti personaggi dello spettacolo, ospite di 'AdnKronos Livè dove ha presentare il suo libro 'Nato con la camicià (Mondadori) in cui racconta la storia della sua formazione umana e professionale.

«Mi chiamavano fr...a», lo sfogo di Heather Parisi a Live - Non è la D'Urso

«Heather è un'amica, ma vede che il mondo è quasi sempre schierato dalla parte opposta a dove si trova lei. Non era così, ho cercato di dirglielo con parole dolce e non ci sono riuscito. Poi lei ha fatto una cosa che non avrebbe dovuto fare non a me ma ai miei figli, che l'hanno chiamata zia per tutta la vita, e i ragazzi hanno ritenuto che fosse giusto che questa cosa finisse in un'aula di tribunale. E lì che sta», ha concluso Presta.

Ma lei non ci sta e soprattutto non le manda a dire. «Ma lo scribacchino che mi definisce 'un'amica alla quale ho detto parole dolci senza riuscirè» è lo stesso di 'giuro su quello che ho più caro che la sputtanerò ovunque per il suo privato?' E ci credo che non è riuscito! L'amicizia di questi personaggi è più marcia del loro odio», ha twittato la showgirl

 

Ultimo aggiornamento: 20:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma