C'è Posta per Te, Gianni Morandi per il papà di Cristina: «La mia musica nei momenti più bui»

C'è Posta per Te, Gianni Morandi per il papà di Cristina: «La mia musica nei momenti più bui»
di Alessandro Strabioli
3 Minuti di Lettura
Sabato 30 Gennaio 2021, 22:10

C'è Posta per Te, Gianni Morandi è il primo ospite della trasmissione di Maria De Filippi. Morandi è stato accolto da un vero e proprio boato da parte del pubblico, ma poi tutto s'è quietato quando è entrata Cristina. Cristina è venuta in trasmissione per suo papà Giovanni. Lei è sposata e vive vicino al padre da quando la mamma Graziella se n'è andata a causa di un male incurabile nel dicembre del 2019. "Io combatto, ma non so quanto posso andare avanti", le ripeteva continuamente la madre. Ma Cristina sapeva che chi non avrebbe retto sarebbe stato il padre, che dopo la pardita della moglie s'è chiuso in se stesso, ha smesso di dormire, di camminare, non voleva vedere nessuno perché si sentiva un peso. L'unica cosa che alleviava i dolori del padre di Cristina era la musica, e in particolare i grandi successi di Morandi. La storia della famiglia di Cristina sembra una storia senza lieto fine. Giovanni è oramai da molto tempo divorato dal passato e non vede un futuro davanti a sé.

C'è Posta per Te, Michele Rondino e Cristina omaggiano Mario, lo straordinario papà acquisito

Giovanni ha avuto un'infanzia difficilissima, fatta di sofferenza, fame e solitudine. Poi ha conosciuto Graziella e la sua vita è cambiata. "Adesso - dice Cristina rivolgendosi al padre - devi essere forte, per te, per me, per noi. Perché c'hai una splendida vita davanti. E devi lottare come sto facendo io. Eravamo tanto belli come famiglia, con le nostre immagini d'amore. Tutti mi fermano per strada per ricordandomi di quanto mamma mi volesse bene. Eravamo una famiglia meravigliosa papà, ma possiamo ancora guardare il futuro".

"Sei il mio principe papà - continua Cristina - il mio principe senza castello né cuochi o camerieri. Con mamma, lo sai, ci passavo le ore e la credevo insostituibile. Ma ho scoperto un'altra cosa, che mi piace tantissimo parlare con te. Mamma mi mancherà sempre, ma io sono troppo felice di averti accanto tutti i giorni. Adesso voglio essere io a prendermi cura di te e del tuo cuore, conservando il bel passato di quando eravamo tutti assieme, reinventandoci il futuro. C'è tanto da scoprire, forse anche un nuovo amore". "Sei la cosa più calda che mi rimane - continua Cristina nella lunga e commuovente lettera al padre. Sei la mia mano, sei la spalla dei miei figli e di mio marito. Voglio prendermi cura di te e tu di te stesso. Lo devi fare per me, perché siamo ancora una famiglia".

La busta si apre e il papà di Cristina abbraccia la figlia e si commuove vedendo Gianni Morandi, le cui canzoni sono state la colonna sonora di Giovanni, delle sue gite fuori porta, delle passeggiate con la moglie Graziella. Morandi si siede vicino a Giovanni con la chitarra e al papà di Cristina torna il sorriso. Morandi ha la chitarra in mano e parte la musica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA