GRANDE FRATELLO VIP

GF Vip, Andrea Denver scoppia a piangere disperato e Antonella Elia corre a consolarlo

Sabato 18 Gennaio 2020 di Silvia Natella
GF Vip, Andrea Denver scoppia a piangere disperato e Antonella Elia corre a consolarlo

Al Grande Fratello Vip le nomination della quarta puntata hanno creato scompiglio. Andrea Denver è scoppiato in lacrime e si è sfogato in camera da letto con i concorrenti con cui ha legato di più. Un pianto che ha colpito Antonella Elia, Clizia Incorvaia e Ivan Gonzalez. Il modello ha però chiarito che non teme l'uscita dalla casa, ma ha paura che agli inquilini e al pubblico sia arrivato il messaggio sbagliato. A compromettere la sua situazione sarebbe stato il rapporto poco chiaro con Elisa De Panicis.

Grande Fratello Vip 2020, Elisa de Panicis è la prima eliminata


«Non mi importa nulla della nomination. Mi importa che passi il messaggio sbagliato. Non mi hanno capito, la motivazione è quella che ha detto Andrea», spiega tra le lacrime Denver. Il concorrente allude a quanto detto da Montovoli in occasione delle nomination palesi. Il ragazzo che vive tra l'Italia e gli Stati Uniti, infatti, è a rischio eliminazione perché nominato da Andrea Montovoli, Barbara Alberti e dagli ex gieffini. Le discussioni con l'influencer De Panicis hanno trasmesso un'immagine di lui che non gli sta bene: «Sono stato vero e sono fatto così e a lei l'ho perdonata. A me dà fastidio dare un messaggio sbagliato».

«Hai dato l'immagine di una persona buona e disponibile con tutti... Elisa ha seminato il caos, è confusissima e non ha credibilità, chi può crederle.... Sei un ragazzo unico, di una bontà d'animo, hai una vita bellissima», lo ha rincuorato Antonella Elia. Tutto è cominciato una settimana fa, dopo l'ingresso dell'influencer. La 27enne si è indispettita perché Denver ha negato il flirt con lei. 

«Abbiamo avuto quattro rapporti intimi e non c'è stato nulla di più», aveva chiarito poi due puntate fa il modello. Tanto è bastato a Barbara Alberti e Andrea Montovoli per alimentare il dubbio sulla buona fede del ragazzo. «Io ho votato lei la scorsa nomination perché si era accanita su di lui, ma ora l'ho conosciuta meglio ed è meglio di tanti altri. È spontanea ed è così come la vedi», ha detto la scrittrice durante una chiacchierata con Montovoli. 

 

Ultimo aggiornamento: 13:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani