Elisabetta Gregoraci, il dramma a Verissimo: «Io, operata all'utero. Ho avuto paura»

Elisabetta Gregoraci, il dramma a Verissimo: «Io, operata all'utero. Ho avuto paura»
di Eva Carducci
4 Minuti di Lettura
Sabato 30 Gennaio 2021, 16:33 - Ultimo aggiornamento: 18:31

Elisabetta Gregoraci ospite di Silvia Toffanin a Verissimo. Per la prima volta in televisione l'esordio di Marzia Gregoraci insieme alla sorella Elisabetta, nell'intervista nel salotto di Verissimo, prevista però per due settimane fa: «Ero dal mio ginecologo, che ha notato che c'era qualcosa che non andava all'utero. Ho tolto un polipetto, è andato tutto bene. Anche qui voglio ribadire quanto sia importante la prevenzione» racconta Elisabetta Gregoraci, che prosegue: «Non lo avevo ancora raccontato a nessuno, tendo sempre a non raccontare le cose. Lì per lì un po' mi sono spaventata però il dottore mi ha tranquillizzato, ed è andata bene. Con mia sorella abbiamo vissuto purtroppo il calvario di mia madre, per questo motivo facciamo i controlli ogni sei mesi. Sono importanti, anche se li viviamo sempre con un po' di tensione e apprensione».

Sanremo, Amadeus va avanti: si rimetterà a Rai e Cts

Benvenuti a #Verissimo 😍 Iniziamo questa puntata con grandi emozioni, con un legame speciale, con l'amore tra due sorelle: diamo il benvenuto a Elisabetta e Marzia Gregoraci 💕

Pubblicato da Verissimo su Sabato 30 gennaio 2021

Gianni Morandi, incontro spiacevole durante la corsa: «Mi sono toccato dove sapete...»

Gregoraci, l'unione con la sorella

Un'unione molto forte quella che lega le due sorelle come racconta Elisabetta Gregoraci: «C'è sempre stata grande complicità fra di noi, siamo quasi coetanee, abbiamo due anni di differenza. Quando mamma si è ammalata è cambiata la nostra vita, e lo abbiamo affrontato insieme. A tredici anni mia madre si è aggravata e da lì è cambiato tutto, abbiamo perso la spensieratezza che avevamo in quando adolescenti. Abbiamo curato mamma nel miglior modo possibile, tra operazioni e terapie, entrando e uscendo dagli ospedali. Un calvario durati molti anni purtroppo, però ci siamo comunque godute nostra madre nonostante tutto, perché la malattia che ha avuto poteva durare sei mesi o un anno, e invece abbiamo avuto più tempo con lei». Prosegue Marzia: «Io e mamma eravamo molto legate nella fede e, dopo una promessa fatta a nostra madre, siamo andate a Medjugorje. Dovevamo andare tutte e tre, ma purtroppo lei si è aggravata, e siamo andate solo noi due» continua Elisabetta: «Un viaggio molto bello, che ci ha dato grande forza anche dopo. Pensiamo sempre a mamma e quel giorno eravamo lì per lei. Io poi faccio la coraggiosa, do sempre coraggio agli altri, ma sono una fifona. Io la sento sempre vicino mamma».

Commozione per la nonna

La commozione, visto l'argomento molto delicato, si fa sentire nello studio di Verissimo, anche durante il video messaggio da parte del padre delle due ospiti. Un momento di felicità arriva con la nonna, Elisabetta, di novantanove anni, che non ha perso una puntata del GF VIP con la nipote: «Mi chiede la crema antirughe e mi mostra tutte le riviste in cui ci sono articoli con me. Speriamo di poter festeggiare, ad agosto, i cento anni insieme».

«Per me Nathan è come un figlio, ero un po' contraria all'ingresso nella casa di mia sorella, ma le siamo state tutte vicino come la famiglia» racconta Marzia, introducendo il capitolo GF VIP e passando la parola a Elisabetta: «Sono uscita dalla casa ma sembra che sia ancora lì. Vedo benissimo Giulia e Pierpaolo, chiedetelo a lui se si è innamorato però. La nostra amicizia è stata bella e pura, il resto è bello, è televisione, però alcune scene sono doppie. Sembra un po' un copia e incolla, ma è il mondo televisivo, ci sta. Finirà prima o poi questo Grande Fratello no? Gli auguro tanta felicità e di star bene. Dentro è tutto ovattato e diverso, spero che fuori si potranno vivere come persone normali. Quella sarà la loro prova del nove. Io sono sempre single, ho letto che dicono che sia tornata con Flavio. Ho un ottimo rapporto con lui, siamo una famiglia, ma non siamo tornati insieme». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA