CORONAVIRUS

Sgarbi e Diaco "quasi abbraccio" in diretta, imbarazzo a Io e Te. Poi il critico piange per Giorello

Martedì 16 Giugno 2020
1
Sgarbi e Diaco

Vittorio Sgarbi e Pierluigi Diaco a distanza ridotta: il critico d'arte stava spiegando il significato di un celebre dipinto quando si è avvicinato troppo al presentatore mettendogli una mano sulla spalla. Gelo in studio, con Diaco che se l'è cavata con una battuta: «Abbiamo fatto una cosa contro le regole, come ci giustifichiamo adesso?». Tutto in diretta tv oggi su Rai 1 nella puntata in cui Sgarbi è entrato in studio ed è scoppiato a piangere a Io e Te: «Non sto bene, non doveva morire...». Diaco si è commosso.

Rai ad alta tensione: tagli dei compensi e nuove nomine. Ecco tutti i volti della prossima stagione 

«Oggi non sto bene - spiega il critico - ieri è morto Giulio Giorello, un amico. Era stato ricoverato per covid, poi era stato dimesso. Ma forse ha aggravato le sue condizioni. Non doveva morire». Poi Sgarbi ha raccontato del suo infarto. «Ho avuto l'intuizione - spiega - di andare dal medico più vicino. Mi hanno detto che se avessi aspettato un'altra mezz'ora sarei morto».

Morto Giulio Giorello il laico, una vita tra scienza e libero pensiero

Sgarbi punge Diaco. Il critico d'arte lancia una frecciatina al conduttore: «Poi quel finto compagno che hai...». Diaco sorpreso risponde: «Io sono innamoratissimo di Alessio...». Sgarbi allora spiazza tutti e afferma: «Ma è chiaro che sei eterosessuale, sei stato pure con una mia amica...». A quel punto, Diaco scoppia a ridere e conclude: «Questi però sono affari nostri».

Vittorio Sgarbi rischia di annegare davanti alla costa dell'Albania: salvato dalla figlia

 

Ultimo aggiornamento: 17 Giugno, 08:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA