Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Jonathan Kashanian, malore in diretta a Detto Fatto? «Mi sento male». Bianca Guaccero interviene

Jonathan Kashanian, malore in diretta a Detto Fatto? «Mi sento male». Bianca Guaccero interviene (frame Rai)
di Emiliana Costa
2 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Gennaio 2020, 22:02 - Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio, 12:39

Jonathan Kashanian, grande paura in direttaDetto Fatto: «Mi sento male». Bianca Guaccero interviene. Durante la quotidiana Superclassifica Jon, il tutor di gossip ha preso un grande spavento, con il cuore che batteva all'impazzata. Ma andiamo con ordine. Nello spazio dedicato al gossip, si parla delle fobie dei vip. Bianca Guaccero confessa di aver paura dei ragni, poi rivolgendosi a Jonathan Kashanian aggiunge: «So invece che tu hai il terrore sei serpenti, oggi potresti superare la tua paura...». A quel punto, la conduttrice prende in mano un sacco di liuta con qualcosa all'interno che si muove.

Bianca Guaccero in lacrime a Detto Fatto: «Mi viene da piangere, è la prima volta che lo dico...»

Detto Fatto, Gabriel Garko e il gossip hot di Jonathan Kashanian
 





Jonathan Kashanian inizia a spaventarsi e scappa lontano. Ma Bianca Guaccero lo convince ad avviciniarsi. Lui grida spaventato: «Ho paura, cosa c'è lì dentro che si muove?». A sorpresa, la conduttrice tira fuori un serpente finto e lo lancia addosso al tutor che scappa tra il pubblico. 

Superato lo spavento, Jonathan Kashanian torna a sedersi e dice a Bianca Guaccero: «Mi sento male, senti il cuore». A quel punto la conduttrice si alza in piedi, gli ascolta il battito sul petto e lo fa rilassare sulla sedia. Risate in studio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA