Carlo Freccero, neodirettore di Rai2: «Voglio riportare Daniele Luttazzi in tv»

Carlo Freccero, neodirettore di Rai2: «Voglio riportare Daniele Luttazzi in tv»
1 Minuto di Lettura
Giovedì 3 Gennaio 2019, 14:36 - Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio, 10:06

Era stato uno dei tre bersagli di Berlusconi e del suo editto-bulgaro, Luttazzi, Biagi e Santoro. Adesso Carlo Freccero, neodirettore di Rai2, vuole riportare il comico e conduttore Daniele Luttazzi, 57 anni, in Rai. Lo ha detto nel corso della prima conferenza stampa dal suo insediamento: «Voglio riportare Luttazzi in tv e poi ho in progetto con Arbore, un programma in omaggio a Gianni Boncompagni». Sono alcuni degli annunci fatti da Freccero a viale Mazzini: «Che servizio pubblico sarebbe sennò? E' finita l'epoca di Berlusconi ed è finita l'epoca di Renzi», ha aggiunto Freccero riferendosi alla cacciata di Daniele Luttazzi dalla Rai.

 
«Conduceva Satyricon durante la campagna elettorale del 2001 e dopo il cosiddetto editto bulgaro fu cancellato nonostante ascolti record», ha aggiunto Freccero. Il programma si era attirato le critiche della destra, che aveva accusato Luttazzi di "volgarità" per la scenetta della coprofagia, ma ad accendere le polemiche era stata la sua intervista a Marco Travaglio sull'origine dei capitali con i quali il Cavaliere aveva cominciato la sua attività imprenditoriale. Berlusconi querelò sia il giornalista che Luttazzi chiedendo 10 milioni di euro di risarcimento. Nel 2015 i due vennero assolti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA