CORONAVIRUS

Covid a Io e te, il programma di Diaco potrebbe non tornare in onda: «Ci ho messo passione»

Lunedì 31 Agosto 2020
Covid a Io e te, il programma di Diaco potrebbe non tornare in onda: «Ci ho messo passione»

Io e te di Pierluigi Diaco potrebbe non tornare in onda dopo che un membro dello staff è risultato positivo al Coronavirus. «È possibile che questo saluto che sto facendo ai telespettatori sia anche l'ultima occasione di rivolgermi al pubblico», ha detto oggi Diaco in collegamento da casa con La vita in diretta estate.

LEGGI ANCHE Io e Te sospeso per Covid, Pierluigi Diaco sottoposto a tampone: il conduttore è negativo

Parlando con Andrea Delogu e Marcello Masi, Diaco ha spiegato che la collega risultata positiva è in attesa dell'esito di un secondo tampone. Lo stesso giornalista si è sottoposto a test sierologico e tampone, con esito negativo. «In questo momento - ha detto - la cosa più importante è mettere in sicurezza la squadra di Io e te e rassicurarci sulla salute del nostro gruppo di lavoro; di certo è un colpo non bellissimo; questo non ci consente di avere garanzie sul fatto di poter ritornare in onda nell'ultima settimana di programmazione».

Delogu lo ha definito «un volto Rai molto amato»: in futuro, ha detto, «sicuramente ti vedremo in onda con un tuo programma». «Questo deve deciderlo un direttore di rete», ha replicato Diaco, che poi ha salutato il pubblico rivendicando di aver condotto il programma «con grande passione, con grandissimo amore, con grandissimo rispetto per i telespettatori di Rai1. Mi spiace per questo brutto scherzo del destino, ma rivolgo il pensiero a tutti i telespettatori e le telespettatrici che purtroppo hanno avuto parenti o amici che se ne sono andati per il coronavirus. Noi siamo fortunati a lavorare, a fare questo mestiere e a stare bene. Vi voglio bene tantissimo».

Dopo i due casi a Ballando con le Stelle e il membro dello staff di Io e te contagiato dal Coronavirus, il direttore di Rai Uno, Stefano Coletta prova a sdrammatizzare: «Ormai mi sento direttore di una Asl più che di una rete televisiva, perché la materia principale in queste settimane è il Covid» ha detto il direttore intervendo nella conferenza stampa di presentazione degli eventi di “Da Verona accendiamo la Musica”, che comprendono tre serate che andranno in onda in diretta su Rai1, ovvero le due puntate dei Seat Music Awards (il 2 e il 5 settembre) e "La Partita del Cuore" (il 3 settembre) e che hanno come comune denominatore la raccolta fondi per i lavoratori dello spettacolo.

Mara Venier: «Riporto l'attualità a Domenica In, come facevo a La Vita in Diretta»
 

 

Ultimo aggiornamento: 19:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA