CORONAVIRUS

Coronavirus: Rai, ecco la task force contro le fake news

Martedì 31 Marzo 2020
Rai, ecco la una task force contro le fake news

Occhio alle fake. S’infilano dappertutto e al tempo del virus rischiano di essere anche più letali. Neppure la Rai può sentirsi immune dal contagio delle false notizie e infatti ha deciso di attrezzarsi. Lo annuncia l’ad di Viale Mazzini, Fabrizio Salini e lo fa così: “Da oggi la Rai ha una task force contro le fake news, a guidarla Antonio Di Bella, attuale direttore di RaiNews”. Di Bella così diventa sempre di più il direttore di punta di questa fase Rai e non solo RaiNews da testata minore sta conquistando tutti gli spazi  possibili nel racconto dell’Italia al tempo del morbo ma adesso Salini a Di Bella consegna un altro ruolo importante. E del resto Di Bella, considerati di area Pd, è figura che non dispiace affatto ai 5 stelle ed è apprezzato anche nel centrodestra. Figura trasversale, ecco. 
Oggi partirà oggi l’osservatorio permanente in grado di raccontare a tutti che cosa è una fake news e in grado di sminarla. "Oggi le fake news sono un veleno - dice Salini - che rischiano di minare l'informazione corretta e di minare la coesione sociale. La Rai sulla coesione e l'inclusione sociale ha un compito essenziale, noi oggi mettiamo in campo un ulteriore strumento in grado di unire il paese e di dare dei segnali positivi".

LEGGI ANCHE --> Coronavirus: all'Aquila secondo giorno con zero casi, ma i precari si licenziano

Intanto sugli schermi tivvù non solo Rai ma anche Mediaset e Sky, nelle pause pubblicitarie, appare uno spot dove si fa riferimento alle Fake News che circolano in Rete. Ma appunto non è solo il web il ricettacolo dell’informazione falsa. E infatti proprio sui social fioccano ironie  del tipo: “La Rai contro le fake news sul coronavirus: temporaneamente sospese le trasmissioni di rai1, rai2 e rai3”. Scherzi a parte, e non è certo il momento di scherzare, si tratterà di vedere se la nuova task force si Viale Mazzini sarà una cosa seria o l’ennesima trovata.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA