Corea del Nord, importa nel Paese una copia di Squid Game: condannato a morte

Stando alla ricostruzione diffusa da Radio Free Asia, alcuni studenti avrebbero discusso della serie con amici, interessati ad acquistare una copia

Corea del Nord, condannato all'ergastolo dopo aver portato nel Paese una copia di Squid Game
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 24 Novembre 2021, 16:58 - Ultimo aggiornamento: 25 Novembre, 09:53

Condannato a morte dopo aver importato in Corea del Nord una copia della serie Netflix Squid Game. Questa la pena inflitta a uno studente nordcoreano. Ergastolo invece per uno studente che l'ha acquistata, condannate invece a cinque ore di lavori forzati altre cinque persone che avevano manifestato l'intenzione di comprarlo. Gli arresti sarebbero avvenuti nella provincia settentrionale di Hamgyong, al confine con la Cina la scorsa settimana. La notizia è stata diffusa oggi da Radio Free Asia.

La Corea del Nord ha un rigoroso divieto di ingresso di materiale proveniente dall'Occidente e dalla Corea del Sud. I funzionari di partito starebbero adesso effettuando ricerche nella scuola dove studiavano i condannati, lì potrebbero nascondersi altre copie di film serie bandite. Alcuni insegnanti rischierebbero di essere licenziati e messi al confino per lavorare in miniera.

Squid Game, il gioco sbarca a Roma con tute, "eliminazioni" e premio finale: ecco come partecipare

La serie

La serie è stata importata nel Paese guidato da Kim Yong-Hun su una chiavetta USB nascosta, dalla Cina. Sarebbero stati individuati e controllati anche alcune decine di persone da parte del Surveillance Bureau Group della Corea del Nord.

Stando alla ricostruzione diffusa da Radio Free Asia, alcuni studenti avrebbero discusso della serie con amici, interessati ad acquistare una copia. Scoperti, gli studenti sono stati inizialmente messi tutti in arresto dal servizio di sorveglianza del governo.

La fine a cui è stato condannato il responsabile della diffusione della serie, ironia della sorte, è identica a quella che spetta alle decine di partecipanti al "gioco del calamaro" nella fiction.

La Casa di Carta atto finale. I protagonisti: «Squid Game è fascista, noi siamo eroi antisistema»

© RIPRODUZIONE RISERVATA