Castrocaro, torna il festival: al timone Belen e De Martino

Martedì 18 Giugno 2019 di Tiziana Lupi
Era il 1957 quando, per la prima volta, a Castrocaro Terme andò in scena il Festival di Castrocaro. Al pubblico di oggi, abituato ad Amici, The Voice, X-Factor e simili, il nome del festival dice poco o niente (se non che la serata finale continua ad andare in onda in tv) ma all'epoca, e per diversi anni, è stato l'unico concorso per voci nuove e nuovi talenti musicali.

I NOMI
O, per dirla in termini moderni, l'unico talent della tv, che ha visto la partecipazione di nomi come Iva Zanicchi, Caterina Caselli e Fiorella Mannoia, che proprio su quel palco si sono fatte notare; e che è stato vinto da concorrenti diventati famosi (anche) grazie a quella vittoria: Giuni Russo, Gigliola Cinquetti, Alice, Franco Simone, Goran Kuzminac, Luca Barbarossa, Zucchero e Silvia Salemi, solo per citarne alcuni e in ordine rigorosamente cronologico.

L'ANTICO SPLENDORE
Probabilmente memore di così illustri precedenti Lucio Presta, agente televisivo e produttore, ha deciso di dare una spolverata al marchio Castrocaro per riportarlo all'antico splendore e al suo ruolo originale: un concorso per talenti musicali. Il primo passo, aggiudicarsi il bando triennale per l'organizzazione del festival, lo ha già fatto. E per il 2019 è già pronta una prima serata, il 3 settembre in diretta su Rai2 (e su Radio2), per la finale condotta da Belen Rodriguez e Stefano De Martino.

LA COPPIA
I due coniugi di talent e di musica se ne intendono: lei ha condotto o co-condotto programmi importanti come il Festival di Sanremo, Italia's Got Talent, e Tú sí que vales, lui è reduce dalla conduzione (con Andrea Delogu) di The Voice of Radio2 e ha all'attivo la presenza ad Amici prima come concorrente, poi come ballerino e, infine, come conduttore del day time. A proposito di The Voice, presidente della giuria del Festival di Castrocaro sarà Simona Ventura. «Ho deciso un po' di tempo fa di provare a ridare a Castrocaro, che ha una storia gloriosa, il posto che gli spetta. Sarà un'edizione completamente rinnovata», racconta Presta che anticipa anche la novità forse più interessante del suo progetto: l'iscrizione gratuita al concorso. Il manager spiega: «I ragazzi che vorranno iscriversi non pagheranno un euro. Ci si potrà iscrivere o partecipando alle selezioni dal vivo, che si terranno a Roma, Milano, Napoli, Catania e Bologna o sul sito www.festivaldicastrocaro.tv». Tra gli iscritti saranno scelti quelli ritenuti idonei a partecipare al concorso; dodici di loro accederanno alla finale del 3 settembre. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vita spericolata di una mamma quando i figli sono in vacanza

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma