C'è Posta per Te, imbarazzo in studio per il padre-padrone: «Mia figlia con un mio coetaneo? Un disonore»

Sabato 6 Febbraio 2021 di Alessandro Strabioli
C'è Posta per Te, imbarazzo in studio per il padre-padrone: «Mia figlia fidanzata con un mio coetaneo»

C'è Posta per Te, Anna, una giovane ragazza innamorata, è ospite della trasmissione di Maria De Filippi. «Prima di costruirmi una mia famiglia, devo mettere a posto il mio passato». Così ha esordito la giovane, raccontando la storia di lei ed Antonio. Anna s'è fidanzata con un uomo che è coetaneo di suo padre e da quel momento il loro rapporto s'è interrotto. Il padre di Anna, Giovanni, non ha infatti mai accettato che la figlia si fosse fidanzata con un uomo della sua stessa età. Nel 2015 Anna entra in depressione: si sente come un'ombra, sta sempre a casa, mentre suo padre assiste inerme, la guarda ma non dice nulla. Per fortuna c'è Antonio, che riesce a rigenerarla, facendole scoprire ancora una volta la gioia di vivere e la possibilità di un futuro migliore. Anna è venuta in trasmissione per provare a riallacciare i rapporti con suo padre, col quale da quattro anni non ha più alcun tipo di relazione. 

Anna chiede al padre la possibilità di poter condividere con tutta la sua famiglia l'affetto per Antonio. «Sto male perché avrei tutto se potessi avere anche voi nella mia vita. Sto male perché vorrei aprire il cuore di mio padre, rendendolo partecipe del mio amore e della mia serenità», ha detto Anna rivolgendosi a Giovanni. Lui ascolta commosso, sembra abbassare la guardia, ma appena parla Antonio si irrigidisce e si chiude in se stesso. «Lei è andata via di casa quando ha deciso di star con 'quel signore'», dice Giovanni a Maria, che chiede all'uomo chiarimenti sulle dinamiche della rottura. Giovanni sembra proprio non concepire il fatto che Anna abbia un amore, a prescindere dall'età, a prescindere, forse, da tutto. Da quando lei s'è innamorata di Antonio, lui non ha voluto più saper nulla della figlia.

Giovanni sembra proprio un padre che non parla mai, che dice sempre di no. In studio si crea un po' d'imbarazzo quando lui confessa che non fa uscire l'altra figlia - ormai adulta - a capodanno, quando confessa che controlla la moglie, che non percorre più la strada di casa di Anna per paura di incotrarla. Giovanni ha interrotto anche i rapporti coi nonni della figlia perché loro, a differenza sua, hanno capito le ragioni della nipote, supportandola e incoraggiandola. Giovanni sembra non voler cedere, non vuole sentire ragioni. A stento riesce ad ammettere il bene che prova per sua figlia. Si sente ferito e pretende delle scuse. «Ma serve?» chiede Maria. Giovanni, dopo mille resistenze, accetta di far aprire la busta e di abbracciare la figlia. Ma la distanza col fidanzato di Anna sembra incolmabile.    

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA