C'è Posta per Te, Giuseppe malato di sclerosi e la lettera alla fidanzata: Claudio Amendola e la De Filippi gli regalano una casa

Domenica 7 Febbraio 2021 di Alessandro Strabioli
C'è Posta per Te, Claudio Amendola e Maria De Filippi regalano un futuro a due giovani: «La vostra storia è incredibile»

Claudio Amendola a C'è Posta per Te. L'attore romano è ospite della trasmissione di Maria De Filippi  affianco a Giuseppe, un giovane ragazzo innamorato. Giuseppe è in studio per la sua compagna Sara, con la quale vive da undici anni. Da un po' di tempo Giuseppe e Sara sognano un matrimonio, una casa tutta loro, un futuro insieme, ma Giuseppe, di fronte a questi discorsi, è sfuggente perché ha paura. Ha paura di non essere un buon marito, di non poter lavorare più, di non essere all'altezza; Giuseppe ha paura perché è malato di sclerosi multipla, una malattia che non lascia scampo. Sara ne è consapevole e, a differenza del compagno, non ha paura. Sa di volergli stare accanto, di essere pronta a reggere tutte le difficoltà che il futuro riserverà loro. 

C'è posta per te, “incidente” dietro le quinte. Maria De Filippi corre fuori e lascia lo studio vuoto

C'è Posta per Te, imbarazzo in studio per il padre-padrone: «Mia figlia con un mio coetaneo? Un disonore»

 

«Tra tutti i ragazzi di cui ti potevi innamorare hai scelto me, nonostante la mia malattia. Io sono qui perché il tuo amore mi rende più uomo, mi fa commuovere e mi fa rinascere ogni giorno», ha detto Giuseppe a Sara appena la busta s'è aperta. «C'ho messo un anno a raccontarti della mia malattia. Poi ho deciso di dirtelo, confidandoti che avevo un segreto. Tu, quando hai sentito della malattia, ti sei sentita sollevata perché pensavi che avevo un'altra relazione. Mi sei stata sempre accanto, anche quando le gambe hanno iniziato a cedere, anche quando ho smesso di sollevare i pesi, quando non riuscivo più a gestire l'attività che con tanta fatica avevamo costruito. Con te voglio imparare a credere nei miei sogni, che, alla fine, ho scoperto essere anche i tuoi. La mia paura più grande è finire in sedie a rotelle e diventare per te non solo un peso morale ma anche fisico. Ho paura che un giorno tu ti possa stancare di me, per tutto ciò che non posso darti. Ma sono qui per ringraziarti, a prescindere da come andrà, per questi meravigliosi dodici anni». La lunga e commuovente lettera di Giuseppe è un'ode alla sua compagna e al suo coraggio. 

Amendola si siede affianco a Sara, le consegna delle rose rosse: «Mi ha molto colpito il tuo coraggio, la tua forza e il tuo amore, così come quello di Giuseppe, perché quello che sta provando a dirti è che lui ce la vuole fare assieme a te. E quella promessa di coronare il vostro sogno, costruendovi un futuro insieme è fondamentale». Claudio passa a Sara poi un piccolo modello di casa, dicendole che lui, assieme alla redazione di C'è Posta per Te, aiuteranno questa giovane coppia a cominciare una nuova vita. 

 

  

 

 

Ultimo aggiornamento: 08:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA