SILVIA ROMANO

Briatore choc su Silvia Romano a L'Aria che tira: «Si è convertita ad Al Shabaab, non all'Islam». Ma Myrta Merlino lo smentisce

Martedì 12 Maggio 2020 di Simone Pierini
2
Briatore choc su Silvia Romano a L'Aria che tira: «Si è convertita ad Al Shabaab, non all'Islam». Myrta Merlino gli risponde in diretta

«Si è convertita ad Al Shabaab, non all'Islam». Flavio Briatore choc su Silvia Romano a L'Aria che tira in onda questa mattina su La7. «L'unica cosa di cui non sono contento - ha dichiarato l'imprenditore - è che quando scende dall'aereo con quella palandrana che rappresenta Al-Shabaab e le donne di Al-Shabaab non mi sembra che fosse una grande pubblicità per Al-Shabaab». Di fronte a quelle parole la conduttrice Myrta Merlino ha subito ribattuto, smentendolo, ricordando come la volontaria rapita in Kenya e liberata sabato scorso si fosse «convertita all'Islam» e non all'associazione terrorista somala.

LEGGI ANCHE Silvia Romano, Enrico Mentana sbotta contro gli haters al TG La7: «4 milioni di euro per istruirvi»

Ma Briatore ha rincarato la dose: «No, no, no. Si è convertita ad Al-Shabaab, non all'Islam. C'è una bella differenza tra l'Islam e Al-Shabaab», ha sostenuto. A quel punto la Merlino ha replicato ancora prima di mandare la pubblicità: «Non credo che sia così lei ha detto che si è fatta una conversione libera all'Islam». Ma per Briatore «il vestito di ieri dimostrava che non era Islam ma era Al-Shabaab, 100%». 

LEGGI ANCHE Enrico Mentana, Silvia Romano e il campo di Auschwitz «nella cattolicissima Polonia». L'ambasciata polacca insorge

Al rientro in studio la conduttrice de L'Aria che tira ha nuovemente replicato, smentendo nuovamente la tesi priva di fondamento dell'imprenditore: «Voglio specificare che quello è un abito tipico delle donne somale, non è un abito di Al-Shabaab che è un'associazione terroristica». 

Ultimo aggiornamento: 19:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani