Anna Falchi a "Oggi è un altro giorno" con il fratello: «Mi hanno offerto 40 milioni ma non ho rivelato il suo segreto»

Anna Falchi a "Oggi è un altro giorno" con il fratello: «Mi hanno offerto 40 milioni ma non ho rivelato il suo segreto»
3 Minuti di Lettura
Lunedì 14 Giugno 2021, 18:40 - Ultimo aggiornamento: 19 Giugno, 01:51

Anna Falchi è stata ospite assieme al fratello Sauro a “Oggi è un altro giorno”, il programma televisivo condotto da Serena Bortone in onda su Ra1. L'attrice, conduttrice televisiva ed ex modella italiana ha parlato del bellissimo rapporto col fratello, un rapporto molto unito, intimo, anche dal punto di vista lavorativo. Anna racconta che all'inizio la relazione tra i due non è stata facile, come spesso capita tra fratelli: «Appena l’ho visto - ha raccontato -  avevo tre anni, ho deciso di tagliargli i suoi boccoli biondi perché ero gelosa», ha confidato Anna a Serena. Eppure, precisa la Falchi, suo fratello le dà sempre la dritta giusta. «È l’uomo che mi conosce di più e non ci sarà mai un uomo che mi conosce come lui. Siamo cresciuti con la mamma e ce la siamo cavata bene. Stiamo veramente bene insieme, anche se qualcuno ci dice che sembra ‘un po’ troppo. L’unica volta che abbiamo litigato e ci siamo allontanati è stato quando ha fatto un figlio e temevo che la sua vita cambiasse troppo, avevo paura per lui, ma si è dimostrato un padre eccezionale».

Sauro ora lavora con la sorella: «Ero un perditempo senza arte né parte, dopo aver fatto il soldato Anna mi ha chiesto se volessi lavorare con lei.  Non è stata facile, perché lei è maniaca dell’ordine e delle pulizie, ma la cosa è andata. Dopo poco che ci siamo rivisti mi offrirono quaranta milioni per svelare dove fosse nascosta mia sorella con Fiorello, ma io ho preferito rimanere con le mie dieci mila lire in tasca e non rivelare il segreto. Faccio ufficio stampa, mi occupo dei contratti, un po’ di tutto… il problema fondamentale è che lei è diventata della Lazio, mentre io sono un romanista sfegatato».

Un ricordo da parte di Anna Falchi anche a Fabrizio Frizzi: «Il grande Fabrizio Frizzi, tutto è cominciato accanto a lui, che per me è stata una figura molto importante. Era conduttore quando ho vinto la fascia di Miss Cinema a Miss Italia e dopo abbiamo avuto molte esperienze lavorative in comune. Era speciale, umile e diverso da molte persone del mondo dello spettacolo, mi ha incoraggiato ed è stato capace di ricominciare quando la sua carriera era un po’ in discesa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA