Al Bano, Loredana Lecciso a Storie Italiane: «Speriamo si concluda tutto con un concerto»

Lunedì 18 Marzo 2019
Al Bano, Loredana Lecciso a Storie Italiane: «Speriamo si concluda tutto con un concerto»

“Sarebbe bello che qualcuno dell’Ambasciata ucraina in Italia, in qualche modo, desse un segnale: sarebbe molto bello e auspicabile. Faccio questo appello. Vorrei che tutto si concludesse con un bellissimo concerto di Al Bano”. Così Loredana Lecciso, in collegamento telefonico con Eleonora Daniele a Storie Italiane su Rai1, ha commentato la decisione del governo ucraino di inserire Al Bano nella black list delle persone indesiderate poiché ritenute una minaccia per la sicurezza del Paese.

Al Bano, Cristel e Romina Carrisi: «Volevamo fare tv, penalizzate dai nostri genitori»
Ucraina inserisce Al Bano in lista nera: «È una minaccia». Lui: «Io uomo di pace»

Al cantante di Cellino, pertanto, è stato negato l’accesso in Ucraina dove spesso si è esibito in concerto: “Più che arrabbiarsi, ci è rimasto male – ha spiegato la Lecciso –. Essere annoverato in una lista di persone pericolose per un Paese non fa piacere a nessuno, ancor di più in una situazione come questa in cui non esiste il minimo presupposto”. “Oltretutto - ha proseguito l’ex moglie di Al Bano - io ho mia cognata che è ucraina e mio nipote, figlio di mio fratello, ha il passaporto ucraino. Mia cognata e la sua famiglia non fanno altro che dirci quanto il loro popolo ami Al Bano fortemente. E’ anche una mancanza di rispetto verso un pubblico che vuole ascoltare determinati artisti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

C’è il tutto esaurito in palestra per vincere la prova costume

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma