SANREMO 2020

Achille Lauro spogliarello e nudo sul palco a Sanremo: «Io come il San Francesco di Giotto»

Martedì 4 Febbraio 2020
1
Achille Lauro spogliarello e nudo sul palco a Sanremo: «Io come il San Francesco di Giotto»

Tutti pazzi per Achille Lauro. O quasi. Il cantautore romano ha lasciato letteralmente tutti di sasso quando, nel bel mezzo della sua esibizione a Sanremo, si è spogliato rimanendo praticamente nudo. Achille Lauro ha indossato una tutina brillantinata con una precisa intenzione, quella di rievocare un quadro di Giotto, come da lui stesso spiegato su Instagram: «San Francesco. La celebre scena attribuita a Giotto in una delle storie di San Francesco della basilica superiore di Assisi. Il momento più rivoluzionario della sua storia in cui il Santo si è spogliato dei propri abiti e di ogni bene materiale per votare la sua vita alla religione e alla solidarietà».

LEGGI ANCHE Fiorello prete travolge Sanremo tra Papi e Papeete: «Sarò il Rocco Casalino di Amadeus»
LEGGI ANCHE Sanremo 2020, Alessandro Gassmann si emoziona per Leo: «Come se avessi partorito 3 gemelli»
 

 

 


Sul palco dell'Ariston Achille Lauro ha interpretato la celebre scena attribuita a Giotto in una delle Storie di San Francesco della Basilica Superiore di Assisi, il momento più rivoluzionario della sua storia, in cui il Santo si è spogliato dei propri abiti e di ogni bene materiale per votare la sua vita alla religione e alla solidarietà. Per la sua seconda volta al Festival di Sanremo, Lauro, da sempre grande performer e appassionato del mondo visual, ha portato sul palco una vera e propria rappresentazione teatrale, con la collaborazione del designer Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci. Lauro ha scelto di rappresentare la figura del Santo in una delle sue rappresentazioni iconografiche più note, quella di Giotto, per omaggiare la figura di un Uomo così iconico, che ancora oggi porta con sé il valore inestimabile di un messaggio universale.

L'artista, salito sul palco a piedi nudi, ha indossato una cappa di velluto nero, ricamata a mano, con pailettes oro e argento per rappresentare il mondo a cui il Santo ha scelto di rinunciare. Nel momento clou dell'esibizione, spogliandosi proprio come il Santo d'Assisi e ispirandosi al noto affresco, Lauro ha svelato l'ensamble custom made, body e shorts in strass nude. Svelato dunque anche il collegamento con la figura del Santo, che era comparso a sorpresa sui social dell'artista nelle settimane precedenti al Festival aveva scatenato la curiosità dei fan.

Ultimo aggiornamento: 23:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani