YouTube sotto indagine in Usa: «I minori non sono protetti»

Mercoledì 19 Giugno 2019
YouTube, il popolare social network video, finisce sotto indagine negli Stati Uniti. Nel mirino della Federal Trade Commission la gestione dei video indirizzati ai bambini sia per quanto riguarda i contenuti che alcune pratiche commerciali, secondo quanto riportano fonti vicine al dossier citate dai media americani. L'azione degli inquirenti rischia di culminare in una maxi multa e i vertici di YouTube, che operano sotto il controllo di Google, starebbero già mettendo mano ad alcune modifiche.

L'indagine è stata avviata dopo che sono state presentate numerose denunce da parte di alcuni gruppi di consumatori e di alcune associazioni per la difesa della privacy. Denunce nelle quali si accusano i vertici di YouTube di non proteggere a sufficienza i minori che accedono al servizio di video in streaming, raccogliendo in maniera impropria i loro dati personali. Tra le modifiche alla piattaforma che sarebbero allo studio un cambio degli algoritmi per evitare il più possibile abusi. Tra i piani ci sarebbe anche quello di spostare tutti i contenuti indirizzati ai bambini e ai minori in un servizio autonomo e separato dagli altri e chiamato YouTube Kids. Un'operazione delicata che secondo gli esperti comporta molti rischi per il social media, visto che i video per bambini sono tra i più popolari e rappresentano gran parte delle entrate in termini di pubblicità.
Ultimo aggiornamento: 20 Giugno, 10:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma