Trovata nel cervello la "culla" della schizofrenia: da scienziati italiani la svolta nella ricerca

Trovata nel cervello la culla della schizofrenia, ossia l'insieme delle aree coinvolte nelle distorsioni della percezione tipiche della malattia. La scoperta, pubblicata su "Neuroimage: Clinical", è del Centro per i sistemi di neuroscienze e cognitivi (Cncs) dell'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) a Rovereto. «È il primo passo per programmare terapie farmacologiche più mirate», ha detto il coordinatore del gruppo di ricerca, Angelo Bifone.

La ricerca italiana contraddice la teoria finora più accreditata, per la quale allucinazioni e alterazioni della percezione hanno origine nella corteccia frontale, l'area del cervello che controlla le funzioni cognitive elevate come il linguaggio e la programmazione di azioni. Il confronto delle immagini dell'attività del cervello rilevate con la tecnica della risonanza magnetica funzionale in 94 persone sane e in altrettante malate di schizofrenia indica invece che le aree della corteccia frontale non sono alterate, ma che avvengono alterazioni della percezione iniziale del segnale che si riverberano sulle funzioni cognitive superiori, alterandole. Per la prima autrice della ricerca, Cécile Bordier, ciò indica che «la comunicazione è già alterata ad un livello molto basso dell'elaborazione del segnale». Si è visto così dove ha origine il malfunzionamento della comunicazione tra le aree della corteccia cerebrale, chiamato frammentazione della connettività funzionale.
Marted├Č 17 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 18-04-2018 17:59

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-04-17 15:47:03
e come poteva essere differente ??? se non lo sanno gli italiani cos' e' la schizofrenia...non lo sa nessuno....lololololo
2018-04-17 13:28:57
Cercate anche la zona "talento & passione" per la politica e se la trovate vi danno il premio Nobel 2 volte.
2018-04-17 13:19:40
non sono d'accordo con questa teoria ! piuttosto bisognerebbe prendere atto che nell'emisfero sinistro vi possono essere anomalie della corteccia sferica , che in condizioni di elevato stress , interrompono la trasmissione della zona centrale causando una scissione sensoriale ! e con questo ho detto tutto .
2018-04-17 13:05:47
e 'a culla de' a giustizzia, indove 'a troveno?!
2018-04-17 12:55:02
gli studiosi di tutto ill mondo si inchinino agli scenziati italiani che molteplici volte hanno fatto scoperte e trovate soluzione, specie in campo medico, dove mai nessuno era riuscito
6
  • 338
QUICKMAP