Fabiola Gianotti direttore del Cern di Ginevra: «Lavorerò per la scienza e per la pace»

Fabiola Gianotti direttore del Cern di Ginevra: «Lavorerò per la scienza e per la pace»
3 Minuti di Lettura
Martedì 4 Novembre 2014, 13:35 - Ultimo aggiornamento: 7 Novembre, 17:26

L'italiana Fabiola Gianotti, il fisico nucleare che ha diretto il gruppo di ricerca sul bosone di Higgs, è stata nominata direttore generale del Cern di Ginevra, il centro europeo per la ricerca nucleare. È la prima volta che una donna è a capo del laboratorio europeo di fisica delle particelle. Giannotti, 52 anni, nata a Roma e studi a Milano, è stata fra i protagonisti della scoperta del bosone di Higgs.

Lavorare «per la scienza al servizio della pace»: questo intende fare Fabiola Gianotti. «È senz'altro un grande onore, un prestigio e responsabilità essere il futuro direttore del Cern», ha detto. «Cercherò di impegnarmi per mantenere il ruolo di primo piano che il Cern ha nel campo del'eccellenza scientifica, così come nella tecnologia e nell'innovazione, nell'educazione e nella collaborazione internazionale nella scienza al servizio della pace». Tante le attese per il futuro, quando nella primavera del 2015 rientrerà in funzione il grande acceleratore Lhc: «saranno ancora tante - ha detto - le sorprese che la natura ci riserverà».

Gianotti è la prima donna a guidare il Cern nei 60 anni di storia del laboratorio europeo. Succede a Rolf-Dieter Heuer, che ha ricoperto la carica dal 2009, affiancato da Sergio Bertolucci come direttore della Ricerca. È stata nominata dal Director General Search Committee del Cern. Gli altri due fisici in corsa per la direzione erano il britannico Terry Wyatt, dell'università di Manchester, e l'olandese Frank Linde, direttore dell'Istituto nazionale di fisica subatomica (Nikhef) di Amsterdam.

Un successo per la scienza italiana: così il ministro per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca, Stefania Giannini, ha commentato la nomina di Fabiola Gianotti. «Massima soddisfazione per l'elezione, a larga maggioranza, di Fabiola Gianotti quale nuovo Direttore Generale del Cern», rileva il ministro in una nota. Si tratta, aggiunge, «di un grande successo per la scienza italiana. Sono certa che Gianotti farà un ottimo lavoro».

Il ministro augura quindi a Fabiola Gianotti «ulteriori grandi successi, oltre a quelli che ha già ottenuto nella sua brillante carriera». Per Giannini «l'alto profilo della nostra scienziata e la reputazione che ha saputo conquistarsi sono stati determinanti per la sua elezione. A tutto questo - prosegue il ministro - si è aggiunto il vero lavoro di squadra del Ministero, della comunità scientifica italiana e del governo, a partire dalla giornata per i festeggiamenti dei 60 anni del Cern».

“Un grande successo per il progresso scientifico e per l’Italia”. Così il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni, ha accolto la notizia della nomina di Gianotti. “A Fabiola Gianotti vanno i miei più vivi rallegramenti per questa nomina di eccellenza. E’ il meritato risultato di una vita dedicata alla fisica nucleare e le auguro di conseguire altri e tanti risultati nel suo nuovo incarico”. “La nomina di Fabiola Giannotti” ha aggiunto il Ministro Gentiloni “è motivo di orgoglio per l’Italia e per le ricercatrici e ricercatori italiani in tutto il mondo”.

Complimenti anche da Enrico Gasbarra: «Rivolgo le mie congratulazioni e i migliori auguri di buon lavoro a Fabiola Gianotti nominata direttore generale dell'Organizzazione europea per la Ricerca Nucleare - scrive in una nota il parlamentare europeo del Pd - È un grande successo per il progresso scientifico, per l'Italia e per una donna, romana - conclude Gasbarra - che ha dedicato la vita alla scienza e alla fisica nucleare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA