Xiaomi M11, presentata la nuova linea di smartphone: tre fotocamere e doppio display

Xiaomi M11, presentata la nuova linea di smartphone: tre fotocamere e doppio display
di Michele Boroni
4 Minuti di Lettura
Martedì 30 Marzo 2021, 11:55 - Ultimo aggiornamento: 12:03

Xiaomi ha presentato al mondo la sua nuova linea di smartphone: una gamma davvero larga che permette di soddisfare tutte le esigenze e tutte le tasche. Oltre ai cinque modelli di smartphone della serie Mi 11 Ultra, 11 Pro (non previsto in Italia), 11 Lite, 11 Lite 5G e 11i) sono stati annunciati anche lo smartwatch Mi Smart Band 6, il proiettore Mi Smart Projector 2 Pro e un interessante sistema di ricarica wireless.

Come sempre accade in questi casi, l'interesse principale è tutto sul modello top di gamma che presenta in effetti una serie di novità per il produttore cinese. Il Mi 11 Ultra è stato definito flagship premium ma anche «un vero e proprio studio cinematografico tascabile» grazie alle sue avanzate capacità fotografiche.

Il Mi 11 Ultra ha un display da 6,8 pollici Samsung AMOLED E4 con refresh rate a 120Hz, doppio speaker realizzato in collaborazione con Harman Kardon, batteria da 5.000mAh con ricarica turbo da 67W (il caricatore è incluso). La batteria rappresenta una delle novità, in quanto è realizzata con nano catodi di ossido di silicio di seconda generazione che incrementano di 10 volte la capacità di stoccaggio degli ioni di litio rispetto ai catodi di grafite utilizzati dagli altri produttori .

L'altra novità è un secondo piccolo display AMOLED da 1,1 pollici sul retro del telefono che può essere impiegato come always-on, visualizzazione rapida delle notifiche o anche specchio per i selfie.

Infine la tripla fotocamera posteriore formata da un sensore principale è il da 50MP, una lente periscopica da 48MP con zoom ottico 5x, ibrido 10x e digitale 120x e da un grandangolo da 48MP con campo di visione di 128° realizzato da Sony (IMX586). La messa a fuoco laser ToF è a più punti con mappa di profondità a 64 zone e una modalità notturna per catturare immagini fino a 0,02 lux di luce.

Tutti i modelli Xiaomi montano un processore Snapdragon di Qualcomm che ormai sta diventando uno standard. I modelli inferiori cambiano per tipologia di processore Snapdragon (il Mi Lite 5g ha un Qualcomm Snapdragon 780G alla sua prima uscita) e dimensioni del display (6,55 pollici 2400x1080 px per il Mi 11 Lite e Lite 5G).

 

È stato poi presentato lo smatwatch Mi Smart Band 6, più grande del 50% rispetto al precedente modello (display AMOLED 1,56”), con più allenamenti da monitorare e con la funzione di rilevazione della frequenza cardiaca e respirazione durante il sonno. É resistente fino a 50 metri e viene proposto in sei diverse colorazioni. La disponibilità è prevista per la fine di aprile. Durante l'evento Xiaomi si è parlato anche del Mi Smart Projector 2 Pro, un video proiettore per riprodurre il cinema in casa che integra Android TV, è compatibile con Chromecast e Google Assistant (con comando vocale) e sarà disponibile da maggio.

Ultimo ma non per importanza, uno pad e uno stand di ricarica wireless. Il Mi Wireless Charging Pad con 19 bobine all'interno consente di ricaricare 3 dispositivi contemporaneamente (sino a 20W per dispositivo): si tratta della stessa idea su cui ha lavorato per molti anni Apple prima di abbandonare il progetto.

Il Mi Wireless Charging Stand è invece pensato per caricare un solo dispositivo alla volta, ma lo può fare in modo rapido e versatile: promette una velocità di ricarica sino a 80W e, grazie al posizionamento di una doppia bobina (una nella parte superiore e l'altra in quella inferiore), consente di caricare lo smartphone posizionato sia in verticale, sia in orizzontale.

I prezzi annunciati sono per il mercato global e quindi ancora indicativi. Mi 11 Ultra: 1.199 euro. Mi 11i: da 649 euro. Mi 11 Lite: da 299 euro. Mi 11 Lite 5G: da 369 euro. Mi Smartband 6: 49,99 euro. Mi Smart Projector Pro 2: 999,99 euro. Mi Wireless Charging Pad: 80 euro e il Mi Wireless Charging Stand: 65 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA