Matera AVPSummit: Diversity e inclusione sono il futuro della produzione audiovisiva, stop agli stereotipi

Video
Venerdì 9 Luglio 2021, 12:01 - Ultimo aggiornamento: 12:02

Nell’ambito dell’AVPSummit, l’evento che coinvolga a Matera i produttori nazionali e internazionali, è intervenuta Janet Yang, membro di PGA e vincitrice del Golden Globe e dell'Emmy Award, produttrice di L'impero del sole di Steven Spielberg, The People vs. Larry Flynt diretto da Milos Forman e prodotto da Oliver Stone, Dark Matter con Meryl Streep; The Weight of Water diretto dal Premio Oscar Kathryn Bigelow; High Crimes della Fox con Morgan Freeman; e, più recentemente, il film d'animazione nominato all'Oscar Over the Moon per Netflix. In particolare per questo progetto la produttrice ha sottolineato: «La protagonista del film era una ragazza di origini cinesi, questo perchè stiamo puntando a una maggiore rappresentazione e inclusione su scala globale.

Lo scenario è stato modificato anche dai social network, perché in questo contesto è più semplice trovare talenti, soprattutto emergenti, che portano a una inclusione e diversificazione maggiore. Passi da gigante sono stati raggiunti anche grazie a un titolo mainstream come Crazy Rich Asian, che sullo stile delle commedie romantiche americane due anni fa ha fatto conoscere al mondo una realtà molto diversa, spostando l’attenzione da New York a Singapore. Questo è un passo importante perchè stiamo cercando di abbattere gli stereotipi in cui spesso incappiamo al cinema e in televisione. I latino americani ad esempio vengono spesso rappresentati come spacciatori, o immigrati non regolari. Stiamo cercando di andare oltre le etnie, concentrandoci su altro». (Servizio a cura di Eva Carducci)

Matera al centro di Hollywood con l’Audio-Visual Producers Summit

© RIPRODUZIONE RISERVATA