La Cina costruirà una diga con stampa 3D e intelligenza artificiale (e nessun lavoratore umano)

La Cina costruirà una diga con stampa 3D e intelligenza artificiale (e nessun lavoratore umano)
3 Minuti di Lettura
Martedì 10 Maggio 2022, 16:13 - Ultimo aggiornamento: 12 Maggio, 10:29

La Cina è pronta a costruire una diga idroelettrica servendosi solo di robot da costruzione e intelligenza artificiale. In altre parole, senza lavoratori umani. Lo rivela il South China Moring Post, citando un articolo della rivista scientifica Journal of Tsinghua University. La diga sarà costruita a Yangqu, sull'altopiano tibetano, e i ricercatori stimano che i lavori saranno ultimati in soli due anni. La struttura sarà alta 180 metri e verrà assemblata "strato su strato" in stampa 3D. Il lavoro verrà svolto escavatori, bulldozer, camion e altri robot "pilotati" dall'IA.

La diga di Yangqu, se e quando verrà realizzata, sarà l'edificio più alto al mondo realizzato in stampa 3D: l'attuale record è detenuto da un palazzo per uffici a due piani a Dubai. 

La costruzione con intelligenza artificiale della diga in Cina

Un sistema di intelligenza artificiale centrale verrà utilizzato per supervisionare l'enorme catena di montaggio automatizzata. Si parte da una flotta di camion senza pilota, che saranno utilizzati per trasportare i materiali da costruzione nelle varie zone del cantiere. Bulldozer e finitrici senza equipaggio trasformeranno i materiali negli strati della diga, quindi rulli dotati di sensori aiuteranno a pressare ogni "layer" in modo che diventi solido e durevole. Secondo l'articolo, ad ogni strato completato i robot invieranno informazioni sullo stato della costruzione al sistema di intelligenza artificiale.

Liu Tianyun, principale autore dello studio della Tsinghua University, ha affermato che un simile sistema di costruzione non solo ridurrà al minimo i possibili ritardi dovuti a errori umani, ma consentirà di tirare su una diga senza alcun rischio per i lavoratori umani. Secondo gli scienziati, la diga di Yangqu fornirà 5 miliardi di kilowattora di energia ogni anno alla Cina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA