MoltoFuturo, la svolta Ue: ok alle batterie solo se a ricarica

Getty Images
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 20 Aprile 2022, 19:05 - Ultimo aggiornamento: 21 Aprile, 09:06

Le nuove sfide ambientali in vista del 22 aprile, la Giornata mondiale della Terra. A partire da quella energetica. L'Europa accelera l'impegno a vietare le batterie usa e getta, ok solo a quelle a ricarica per combattere l'inquinamento e rendere il settore più sostenibile. L'Ue è al lavoro sulla normativa che rivoluzionerà auto elettriche e smartphone, e-scooter e telecomando tv. A questa svolta è dedicata la copertina di "MoltoFuturo"giovedì 21 aprile in edicola con Il Messaggero e i quotidiani del gruppo Caltagirone (Il Gazzettino, Il Mattino, Corriere Adriatico e Nuovo Quotidiano di Puglia) e sui siti web.

Secondo le stime di Bruxelles ogni anno in Europa vengono generati quasi due milioni di tonnellate di rifiuti di batterie. Cifre che spiegano la necessità di intervenire. Non solo energia, l'altra sfida è il mare: flotte di pescherecci per recuperare la plastica. Li finanzia la piattaforma italiana Ogyre, l'investimento della società Illumia ha consentito un aumento di capitale. Gli scarti ripescati diventano costumi e piumini. Intanto l'Ips-Cnr studia il ghiacco per scoprire i segreti del clima e misurarlo. Sull'acqua sfrecciano i nuovi motori eco, la tecnologia consente ai costruttori di auto di ampliare il loro campo d'azione alle imbarcazioni. E si parla anche di social destinati a cambiare pelle con il tentativo di scalata di Elon Musk a Twitter, mentre Linkedin scopre la fraternità con i post "Broetry", non si condividono solo successi ma anche fallimenti e debolezze. Per chi cammina o corre, gli ultimi dispositivi per tenere il passo, dall'accelerometro ai bastoncini. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA