Motorola, ecco i nuovi smartphone: il rilancio con 5G e display curvo

Giovedì 14 Maggio 2020 di Francesco Malfetano
La parola inglese “edge”, letteralmente sta per bordo o, anche, per margine. Ed è proprio il nome scelto da Motorola i suoi nuovi due smartphone top di gamma. Edge ed Edge+ infatti costituiscono il tentativo di rilancio dell’azienda in 5G dell’azienda in Italia. Ai margini infatti è dove la gloriosa Motorola (ora di proprietà Lenovo) ha rischiato di finire negli ultimi anni. I suoi dispositivi non hanno convinto del tutto e sono stati scavalcati dalla crescita poderosa della nuova concorrenza cinese dei vari Xiaomi, Oppo e OnePlus. Tuttavia con gli Edge e con la nuova versione del Razr, il telefono pieghevole - o meglio “a conchiglia” come si diceva un tempo - presentato qualche mese fa, sembra essere sul punto di iniziare una nuova fase. Lo storico slogan «Hello moto» in pratica, potrebbe tornare ad avere un certo impatto.

CARATTERISTICHE
La rinascita passa soprattutto da modelli come Edge che, ad un prezzo da fascia medio-alta, si propone di offrire caratteristiche tecniche di rilievo a partire dalla connettività 5G. Il vero biglietto da visita della versione “standard” però - ma anche di quella “plus” - è senza dubbio il display Oled da 6,7”. Il pannello è curvo e al di là di restituire molto a livello estetico è anche ben ottimizzato per l’uso. Il rapporto di forma da 21:9 (quindi un po’ allungato) permette di utilizzarlo agilmente con una sola mano anche per il peso decisamente contenuto. Il quadro è completato dal lettore per le impronte posto sotto al pannello che sembra rapido ed affidabile ma resta isolato come unico metodo di riconoscimento. Non è infatti previsto lo sblocco con il volto e questo è un minus per Motorola. Ad esserci invece - e non è per nulla scontato in un top di gamma - è il jack audio da 3,5mm che è un valore aggiunto.
Sotto la scocca in policarbonato - disponibile nelle colorazioni Solar Black e Midnight Magenta - a spingere le prestazioni è il Qualcomm Snapdragon 765 (il “plus” è ancora più potente con la versione 865 del colosso Usa) che non mostra nessuna esitazione anche con un uso intenso grazie pure ai 6GB di Ram e 128GB di memoria interna. Interessante anche il comparto fotografico con tre sensori posteriori che non temono anche gli ambienti più scuri: uno principale da 64MP f/1.8 con tecnologia Quad Pixel, un sensore Ultra-grandangolare da 16MP f/2.2 e un Teleobiettivo da 8MP f/2.4. Mentre la camera frontale per i selfie invece è da 25MP f/2.0. Fa ancora meglio Edge+ con un sensore principale da 108 Mp.
La potenza di fuoco messa in campo da Motorola però, ad un primo utilizzo, stupisce soprattutto nel girare video. Edge infatti è in grado di registrare con una risoluzione di 4K/30fps con la camera principale e una stabilizzazione video che risponde bene anche in situazioni molto movimentate come durante l’attività sportiva. Il fratello maggiore invece raggiunge addirittura lo standard in 6K. A livello di specifiche tecniche, la batteria è da 4500 Mah e può essere ricaricata in maniera rapida fino a 15W via cavo. Dimensioni che, grazie all’ottimizzazione del dispositivo con dalla sua una Android Experience piuttosto pura, permettono di utilizzarlo serenamente per tutta la giornata.

SISTEMA OPERATIVO
Nell’utilizzo quotidiano però, a rendere interessante Motorola Edge è il sistema operativo. Lo smartphone infatti gira grazie ad Android 10 con interfaccia personalizzata MY UX. Si tratta di un OS che non solo integra la cosiddetta moto experience - con gesti rapidi e funzioni utili a disposizioni in pochi tocchi - ma soprattutto valorizza le potenzialità dei bordi curvi. “Edge Touch” infatti sfrutta i margini del display oled  per attivare delle gesture che consentono di consultare il pannello delle notifiche o passare con disinvoltura da un’applicazione all’altra.
Allo stesso modo la nuova modalità gioco che è stata chiamata “moto Game”, permette di ruotare il telefono lateralmente utilizzando due pulsanti aggiuntivi e personalizzabili proprio sul bordo superiore dello schermo. Il risultato è un gameplay inedito per gli smartphone che ha a disposizione 4 tocchi contemporanei e, quindi, è l’esperienza d’uso è in qualche modo paragonabile a quello di una console.

PREZZI
Motorola edge è già disponibile in Italia da maggio a partire da 699,99 € mentre il fratello maggiore a partire da 1.199,99 €. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani