Non solo "Pane e tulipani": ecco i piatti con i fiori simbolo dell'Olanda

Non solo "Pane e tulipani": ecco i piatti con i fiori simbolo dell'Olanda
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Marzo 2021, 11:06 - Ultimo aggiornamento: 12 Maggio, 14:57

Non parlano solo d’amore: i tulipani possono anche titillare il gusto. E non solo con il pane, come si ricorderà il bel film di Soldini. Di rose e altri fiori eduli sono pieni i ricettari - il risotto con i petali e lo champagne è roba da anni Ottanta quanto alle primule e alle viole per insalate basta andare in qualsiasi supermercato superfornito - ma i tulipani invece sono una scoperta relativamente recente. Almeno per i non olandesi, che nel terribile biennio 1944-1945 segnato dalla carestia della guerra, mangiarono pane con la farina da bulbi secchi tritati ma anche direttamente i fori. Almeno a leggere il sito urbansgardenweb.com che questo mese, e non poteva essere altrimenti, segnala proprio alcune ricette con i tulipani. Ovviamente bisogna usare quelli “naturali” ovvero non contaminati da pesticidi o funghicidi, possibilmente devono essere piccoli e in boccio. Tante le suggestioni - a partire da quelle dei ristoranti più famosi. Come quello di Girona La Calendula - petali di tulipani usati come foglie di indivia e farciti con formaggio morbido - oppure Café Gascon a Londra - tulipani in una fragrante e colorata insalata primaverile. Ma anche nelle brochure dei supermarket italiani qualche tempo fa c’era la ricetta per una gustosa torta rustica di formaggio, uova, patate e tulipani gialli. In alcuni blog di viaggio è spuntata anche la frittura di tulipani con la pastella a base di birra e con i tuorli montati a neve e incorporati: lì si immergeranno i petali prima di friggerli. E a fine pasto c’è anche la vodka. A base dei profumati e inconfondibili fiori olandesi. Naturalmente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA