Maker Faire, la magia dell'arpa laser: il suono è prodotto da corde invisibili

Domenica 3 Dicembre 2017 di Federica Macagnone

Piccoli maker crescono. Il padiglione 4, dedicato interamente alle idee dei giovani artigiani digitali, pullula di idee. Come quelle presentate dall'Istituto di Istruzione Superiore Tito Sarrocchi di Siena che quest'anno, alla quinta edizione della Maker Faire, ha presentato diversi progetti innovativi degli studenti: primo su tutti il Robot, un braccio automatizzato che ha un possibile utilizzo nelle aziende. Con un vantaggio in più: grazie alla programmazione intuibile e alle ridotte esigenze di manutenzione, consente di abbattere i costi per le piccole e medie imprese. E poi ancora iAccess, un sistema automatizzato, da utilizzare ad esempio per cancelli, che permette di aprire varchi  tramite l'impronta digitale.
 


E infine un'attrazione rivolta soprattutto ai più giovani: l'arpa laser, uno “strumento musicale” che non si si suona come quello classico, ma attraverso corde invisibili. Il progetto è stato sviluppato da due maturande e in questi anni è stato implementato: adesso può suonare anche come un pianoforte.

 

Ultimo aggiornamento: 19:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Basta con l'oltraggio ultrà al centro di Roma

di Alvaro Moretti