Maker Faire Rome, ecco la "Call" per le università: c'è tempo fino al 15 ottobre

Mercoledì 23 Settembre 2020

Mettere in risalto il grande lavoro e i migliori progetti delle Università statali e degli Istituti di ricerca pubblici sul fronte dell'innovazione e della sostenibilità. Questo l'obiettivo principale della "Call for universities and research institutes 2020" di Maker Faire Rome, che si apre oggi fino al 15 ottobre 2020. La partecipazione alla call è consentita a tutte le Università statali e agli Istituti di ricerca pubblici, italiani o stranieri, che intendano presentare il proprio progetto e partecipare secondo tre modalità gratuite. La prima riguarda l'esposizione del progetto: sarà fornito dagli organizzatori uno spazio virtuale sulla piattaforma telematica individuata, così da permettere la fruizione di quanto esposto da parte dei visitatori, curiosi e interessati al progetto. A seguire le presentazioni al pubblico: sulla piattaforma utilizzata sarà fornita una stanza virtuale o un palcoscenico virtuale dove si potrà parlare del proprio progetto, raccontare la propria storia, affrontare le correlate questioni e problematiche, svolgere dimostrazioni di attività pratiche. Infine, l'esibizione davanti il pubblico: sarà garantito uno slot orario per poter effettuare la propria performance, creativa, tecnologica, robotica o musicale.

La manifestazione - promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera - si terrà dal 10 al 13 dicembre e oltre a essere ormai la più grande al mondo dopo quella statunitense come numeri e pubblico, affronta tutte le componenti chiave dell'innovazione: dalla manifattura digitale all'Internet of Things, dalla robotica all'intelligenza artificiale, dall'economia circolare all'agritech, favorendo lo sviluppo della cultura dell'innovazione nel tessuto imprenditoriale e l'avvicinamento dei giovani agli scenari lavorativi di domani. La "Maker Faire Rome - The european edition" si svolgerà in modalità virtuale su una piattaforma digitale con collegamenti a eventi fisici che si svolgeranno sul territorio nel rispetto delle disposizioni in tema di prevenzione dal contagio da Covid-19 in vigore al momento della realizzazione. Le richieste per la partecipazione alla "Call for Universities and Research Institutes 2020" vanno presentate esclusivamente on line (in lingua italiana o inglese). Tutte le informazioni utili sono disponibili all'indirizzo web https://makerfairerome.eu/it/regolamento-call-for-universities-research-institutes.

CALL FOR MAKERS
Infine, la "Call for Makers" dell'ottava edizione della Maker Faire Rome è aperta da inizio agosto. La "chiamata" è rivolta agli appassionati di tecnologia, educatori, pensatori, inventori, ingegneri, autori, artisti, artigiani, designer, agricoltori e ricercatori. Insomma, tutti coloro che creano e stupiscono con la forza delle proprie idee possono presentare il proprio progetto innovativo entro il 15 ottobre 2020. «Maker Faire Rome - si legge in una nota - vanta numeri in costante crescita. Nell'edizione dello scorso anno gli utenti unici del sito web sono stati 316.257 (+42,6 per cento rispetto al 2018) e sono aumentate tutte le interazioni social (Instagram, Twitter e Facebook). Il 95 per cento degli espositori partner intervistati ha giudicato molto positivamente la propria esperienza a Maker Faire Rome. Oltre il 69 per cento degli espositori intervistati ha dichiarato, infine, di aver avuto nei tre giorni della manifestazione un numero di contatti utili per il proprio business superiore ai 50 (di cui il 21 per cento superiore ai 500)».

© RIPRODUZIONE RISERVATA