Stazione internazionale attaccata da ​batteri spaziali, allarme Nasa: «Corrodono il metallo»

Lunedì 8 Aprile 2019 di Simone Corbetta
8
Stazione internazionale attaccata da ​batteri spaziali, allarme Nasa: «Corrodono il metallo»

La Nasa ha diffuso un allarme secondo cui la Stazione spaziale internazionale sarebbe sotto attacco. Un nuovo studio ha infatti rivelato che la ISS è infestata da batteri e funghi che si aggiungono ai precedenti rilevamenti di microrganismi che vivono a bordo della base spaziale che orbita intorno alla terra. I batteri non solo rappresentano una minaccia per la salute degli astronauti, ma possono essere anche pericolosi per la stazione stessa e per la sua stabilità strutturale. La Nasa ha riferito che alcuni di questi sono in grado di corrodere il metallo sulla Terra, il che significa che possono potenzialmente attaccare la ISS.

Cargo raggiunge stazione spaziale in tempo record

Razzi, satelliti e tecnologia all'avanguardia: così l'Agenzia spaziale italiana si prepara al futuro

La dottoressa Camilla Urbaniak, autrice di un rapporto sulle “comunità microbiche e micologiche” sulla base spaziale, ha dichiarato: «Alcuni dei microrganismi identificati sulla ISS sono stati anche implicati nella corrosione microbica indotta sulla terra. Tuttavia il ruolo corrosivo che svolgono all’interno della stazione internazionale è da verificare». Ha poi aggiunto: «Oltre a comprendere l’effetto di questi microrganismi, è necessario comprendere il loro potenziale impatto sulle navicelle spaziali». La Dr.ssa continua: «Sarà importante studiarli per mantenere la stabilità strutturale del velivolo durante le missioni spaziali a lungo termine, quando la manutenzione interna di routine non potrà essere facilmente eseguita».

Il Dr. Venkateswaran del Jet Propulsion Laboratory della Nasa ha affermato: «E’ stato dimostrato che specifici microrganismi all’interno degli spazi terrestri non hanno alcun effetto sulla salute umana». A tal proposito ha aggiunto: «Alla luce delle possibili missioni future di lunga durata è importante identificare i tipi di microrganismi che possono accumularsi negli ambienti chiusi associati al volo spaziale, il loro ciclo di vita e il loro impatto sugli esseri umani e sulle infrastrutture spaziali».

Non è ancora noto se e quanto siano pericolosi questi microrganismi per gli astronauti che soggiornano a bordo della ISS. I batteri si evolvono ad una velocità impressionante: ” E’ tutt’ora sconosciuto se questi batteri possano avere delle ripercussioni sugli astronauti della ISS” ha aggiunto la Dr.ssa Checinska Sielaff. “Ciò dipenderebbe da una serie di fattori, tra cui lo stato di salute di ciascun individuo ed il modo in cui questi microrganismi si sviluppano all’interno dell’ambiente spaziale. Indipendentemente da questo, la scoperta di possibili microrganismi che causano malattie evidenzierebbe l’importanza di effettuare ulteriori studi per esaminare come questi si comportino nello spazio”.
 

Ultimo aggiornamento: 9 Luglio, 08:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma