Ifa, Samsung presenta le nuove tv 8K e annuncia il Galaxy Fold (ma non in Italia). Da Amazon a Lg, le novità dalla fiera

Giovedì 5 Settembre 2019 di Andrea Andrei
dal nostro inviato
BERLINO - Il cinquantesimo anniversario di Samsung ricorre in un momento particolare per il mondo della tecnologia. Se nel 1969 l'uomo sbarcava sulla Luna, oggi abbiamo a che fare con nuove sfide, prima fra tutte quella della connessione 5G, che si è rapidamente trasformata in una questione politica con tanto di blocchi contrapposti Usa-Cina. L'azienda coreana, che nasceva proprio nel novembre di quel 1969, ha scelto il palco dell'Exhibition Hall del CityCube a Ifa, la grande fiera della tecnologia di Berlino, per celebrare questo anniversario.

Lo ha fatto innanzitutto rientrando, a sorpresa, nell'arena degli smartphone pieghevoli: dopo il brusco stop allo sviluppo del suo Galaxy Fold, oggi il capo marketing e vice presidente di Samsung, Benjamin Braun, ha annunciato che il telefonino pieghevole arriverà sul mercato il 18 settembre in Francia Germania, Regno Unito e Singapore a 2050 euro. Gli altri Paesi, compresa l'Italia, dovranno perciò attendere ancora, ma si tratta comunque di un annuncio su cui in molti non avrebbero scommesso. Sul fronte cellulari, l'azienda coreana ha poi presentato le versioni 5G del Galaxy A90 e appunto del Fold, che vanno ad aggiungersi al Galaxy S10+ e al Galaxy Note 10+.


LG G8X THINQ
Un'altra azienda coreana, Lg, ha invece presentato la sua alternativa allo schermo pieghevole. Lo smartphone Lg G8x ThinQ è infatti dotato di un secondo display da 6,4 pèollici (come il principale), integrato in una sorta di cover da applicare al cellulare. Rispetto al V50, che già era dotato di secondo display, il G8x ha anche un piccolo display esterno per visualizzare l'orario una volta chiuso. Inoltre, lo "sportello" della cover-display si può ruotare a 360 gradi, permettendo di scattare un selfie con semplicità o di orientare l'obiettivo della fotocamera come meglio si crede. Fra le possbilità, c'è quella di poter catturare la schermata del display di sinistra con un solo tap sul display di destra. Si possono poi consultare le mappe da una parte e Street View dall'altra, avere una visione estesa delle foto. Anche il browser è ottimizzato per due schermi. La vera comodità è utilizzare il secondo schermo come tastiera, o come gamepad (completamente personalizzabile) nei videogame. La fotocamera posteriore di Lg G8x ThinQ, da 32 megapixel, è dotata di stabilizzatore. Gli amplificatori del telefono sono stereo, il display ha la correzione automatica della gamma dei colori. Il chip è un Qualcomm Snapdragon 855.



DAI DISPOSITIVI MOBILI AL MOBILE
Ma più che il mobile (pronunciato all'inglese), Samsung a Ifa ha preferito puntare sul mobile (pronunciato all'italiana) con la sua nuova linea di tv Qled 8K. Si tratta di una seria a cui l'azienda tiene molto, tanto che Braun prevede di venderne 2,8 milioni entro il 2022. Alla qualità dell'immagine (i display 8K offrono una definizione quattro volte superiore al 4K e permettono di correggere quasi perfettamente i cosiddetti "rumori di fondo", cioè di disturbi nell'immagine e nei colori), la casa coreana vuole aggiungere il design. Gli schermi diventano sempre più grandi, da 55 a 98 pollici (il 45% delle tv vendute dall'azienda sono da 55 pollici in su) e soprattutto diventano sempre più belli quando sono spenti. Lo schermo Oled curvo, che aveva rappresentato il fiore all'occhiello di Samsung, è ormai un lontano ricordo: ora i display sono piatti, permettono di integrare cornici personalizzabili, e una volta spenti mostrano dipinti famosi trasformandosi in veri e propri quadri. Sono stati introdotti nuovi colori per la serie Serif, il mobile tv di design. Ma il progetto più ambizioso è probabilmente The Wall, uno schermo modulare che si adatta alla parete e le cui dimensioni sono completamente personalizzabili. Di tutto ciò naturalmente il vero problema è il prezzo, che parte da 3500 euro per un 55 pollici, fino a 10 mila per un 89 pollici.



Interessante è l'apertura dell'ecosistema ai contenuti di altre aziende: sulle smart tv Samsung sono infatti disponibili i principali servizi televisivi in streaming come Netflix e Rakuten (il fondatore e ceo di quest'ultima, Jacinto Roca, è anche salito sul palco qui a Ifa), ma soprattutto Apple Tv.

AMAZON FIRE TV STICK 4K
Su questo fronte c'è però chi ha fatto di meglio: Amazon, alla fiera berlinese, ha infatti presentato la sua nuova Fire Tv Stick, piccolo dispositivo che andrà in commercio a un prezzo di 59,90 euro (in offerta a 44,99 per il periodo di lancio) e che permette di rendere smart qualsiasi televisione, di fatto sostituendosi al sistema operativo nativo. La vera novità, oltre che ai contenuti 4K, è nel telecomando, che non solo rende quello della televisione praticamente inutile, ma che è anche dotato di riconoscimento vocale con Alexa. In pratica, può servire sì a cambiare i canali del digitale terrestre, ma anche per navigare su YouTube, Amazon Prime Video, Netflix e gli altri, anche tramite comandi vocali.



Ai televisori, Samsung invece ha voluto affiancare gli elettrodomestici, primo fra tutti Bespoke, il frigorifero componibile che può arrivare ad avere fino a 4 porte di colori (fino a 9), materiali (fino a 3) e disposizione differenti. E poi ancora AirDresser, un sistema da integrare nel guardaroba che permette di igienizzare i vestiti, di rimuovere la polvere e gli odori con aria, vapore e un sistema di asciugatura a bassa temperatura. Ultimo aggiornamento: 6 Settembre, 10:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma