WebTv, assegnati i Teletopi
Pioggia di premi al Centro-Sud

Venerdì 7 Dicembre 2012
I teletopi
ROMA - Dopo i Telegatti, arrivano i Teletopi, ma questa volta non si viaggia nell'etere ma si corre nella Rete: si tratta dell'evento, promosso dall'osservatorio AltraTv in collaborazione con thedotcompany e Energee3 e con il supporto dell’Unimore(Universit di Modena e Reggio Emilia), che coinvolge le maggiori WebTv italiane.



I premiati. Giunti alla loro sesta edizione, i Teletopi hanno visto trionfare Cn24.tv (Cosenza) come migliore web tv informativa, Olachannel (Potenza) come miglior web tv di denuncia, Parcopollino.tv (Vibo Valentia) miglior web tv turistica, Granaidellamemoria.it (Bra, Cn) miglior web tv amarcord, Diregiovani.it (Roma) miglior web tv giovane, Forzapescara.tv (Pescara) miglior web tv sportiva, Quattrozampe.tv (Parma) miglior web tv da community, B Students Tv (Milano) miglior web tv universitaria, Rnord tv (Modena) miglior web tv realizzata dalla Pubblica Amministrazione, Antenna Sud (Bari) miglior web tv realizzata dalla tv locale, Volvotv.it miglior web tv aziendale esterna o detta anche brand tv, Enel web tv miglior web tv aziendale interna o detta anche business tv e infine Avoicomunicare.it miglior piattaforma digitale green.



Quattro le menzioni speciali: a Lombardianews.it come miglior modello di business, a Giallozafferano.it come miglior modello di mobile tv, a X-Factor come miglior social tv e a Cantforget.it (Matera) come miglior format di web tv. Tre i premi speciali assegnati per progetti legati al video che nel 2012 si sono dimostrati innovativi incidendo nell'agenda della Rete: al progetto “Le Resistenti” del blog “27esima Ora” – Corrieredellasera.it, a Binario95.it (Roma) e al progetto “Futuro Interrotto” dell’Academy dei reporter di Repubblica.it. L’edizione 2012 ha visto anche i navigatori esprimere la loro preferenza. Migliaia di voti che hanno decretato il premio speciale espressione del voto della Rete assegnato a Ntr24.tv (Benevento).



Il premio è stato assegnato a Reggio Emilia da una giuria composta da otto giornalisti, esperti di nuovi media e critici del mondo della carta stampata, tv e web: Alessandra Comazzi (La Stampa), Luca De Biase (Nòva24-Sole24Ore), Mirella Poggialini (Avvenire), Antonio Sofi (Rai3), Francesco Soro (Next-tv.it), Riccardo Staglianò (La Repubblica), Maria Volpe (Corriere della Sera). La giuria è presieduta per il terzo anno consecutivo da Carmen Lasorella. Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre, 18:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA