Smartwatch e dispositivi indossabili, cresce il mercato: la cinese Xiaomi supera Apple

Smartwatch e dispositivi indossabili, cresce il mercato: la cinese Xiaomi supera Apple
2 Minuti di Lettura
Lunedì 16 Maggio 2016, 20:58 - Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 21:05
Cresce il mercato mondiale dei dispositivi indossabili, smartwatch ma non solo, con la cinese Xiaomi che scalza Apple e vola in seconda posizione dietro ai gadget per il monitoraggio del fitness di Fitbit. A scattare la fotografia è il bollettino di IDC con i dati relativi alle consegne globali del primo trimestre del 2016. Secondo la società di ricerca nei primi tre mesi dell'anno sono stati consegnati 19,7 milioni di dispositivi, in aumento del 67,2% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Fitbit è la regina del mercato, soprattutto grazie alle sue linee di braccialetti per il fitness: ha una quota del 24,5% delle consegne nel mondo.

Xiaomi, spesso soprannominata la «Apple cinese», ha superato proprio la compagnia di Cupertino piazzandosi al secondo posto con il 19% del mercato grazie ai suoi modelli «low cost» di gadget per il fitness. Al terzo posto Apple con il 7,5% del mercato. Gli analisti evidenziano un mercato in espansione, ma che sta al contempo diventando molto «affollato» e il successo non è quindi assicurato per tutti. Nel segmento degli smartwatch - che hanno registrato consegne per 3,2 milioni di dispositivi (raddoppiate rispetto a un anno fa) - Apple è al top grazie ai suoi Apple Watch con una fetta di mercato del 46%, seguita da Samsung (20,9%), Motorola (10,9%) e Huawei (4,7%). Per quanto riguarda i dispositivi indossabili «basic», quelli tipo i braccialetti fitness che non contemplano l'uso di app di terzi, le consegne sono state di 16,4 milioni di dispositivi (+65,1%). In questo segmento dominano i gadget di Fitbit (29,4% del mercato), Xiaomi (22,8%) e Garmin (5%).
© RIPRODUZIONE RISERVATA