L'iPhone 6 sarà a “prova di asfalto” con il Vetro Zaffiro

Prototipo di iPhone 6
di Ciro Imperato
«L'I-phone 6 non si graffierà neppure sfregandolo sull'asfalto». Ecco l'ultima indiscrezione trapelata da Cupertino, dove si sta lavorando alla nuova versione del melafonino. Già l'investimento di oltre mezzo miliardo di dollari in un’impresa dell'Arizona (la GT Advanced Technologies) specializzata proprio nel Vetro Zaffiro, aveva fatto presagire un cambio di rotta, ma la conferma è arrivata da Jeff Nestel-Patt, responsabile marketing dell'azienda in questione, che ha anche aggiunto che “il nuovo prodotto sarà virtualmente impossibile da graffiare”. Effettivamente il Vetro Zaffiro è incredibilmente resistente (solo il diamante è più duro, ma è praticamente inscalfibile), per la precisione 2,5 volte più del Gorilla Glass, impiegato nei modelli di I-phone e I-pad attualmente in commercio. Ma non solo. Potrebbe diventare anche più economico e la cosa non guasta considerando che si passerà a display più estesi: curvo o no saranno di sicuro di cinque pollici.



Come ha fatto la Apple a far diventare abbordabili i costi di un materiale che veniva utilizzato per gli orologi di lusso? A Cupertino ̬ stato studiato un investimento particolare: non una classica acquisizione, ma l'impegno a fare un ordine di oltre 500 milioni di dollari. Impianti e fornaci avanzatissimi, il know how acquisito negli anni, ma soprattutto nuovissime attrezzature per il taglio di ioni di idrogeno, dovrebbero consentire Рconsiderando anche gli alti volumi di produzione Рdi riuscire a migliorare il prodotto fornito dalla Corning con i Gorilla Glass e farlo costare anche di meno.



Il Vetro Zaffiro verrà utilizzato in via sperimentale sull'I-Watch, anche se attualmente è già in alcuni prodotti Apple anche se solamente per proteggere la fotocamera posteriore iSight e il Touch ID dell'iPhone 5S.
Martedì 3 Dicembre 2013 - Ultimo aggiornamento: 04-12-2013 01:30

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP