iPhone 5, vendite a singhiozzo: Apple dimezza gli ordini di schermi

Lunedì 14 Gennaio 2013
Il mega-iPhone in memoria di Steve Jobs esposto a San Pietroburgo
ROMA - Le vendite degli iPhone languono e la Apple si è vista così costretta a tagliare drasticamente gli ordini dei componenti necessari per assemblare smartphone, a partire dagli schermi Lcd. Secondo quanto riporta l'agenzia Nikkei, il gigante americano avrebbe chiesto a Japan Display, Sharp e LG Display di dimezzare le forniture di schermi, inizialmente previste a 65 milioni di pezzi per il trimestre gennaio-marzo. La Apple ha ultimamente perso terreno nella competizione con il Galaxy di Samsung.



Attesa per i risultati. Di conseguenza c'è forte attesa per i risultati dell'ultimo trimestre 2012 che Apple annuncerà il prossimo 23 gennaio, e che rifletteranno l'andamento delle vendite durante le festività. Apple contava molto sull'iPhone 5 - più potente e con schermo maggiorato - per contenere la crescita di Samsung, che nel terzo trimestre ha toccato in questo redditizio segmento una quota del 31%, rispetto al 15% di Apple. Secondo gli analisti, la casa coreana può contare rispetto ad Apple su una gamma più vasta con modelli più economici: e fra la concorrenza ora si fanno largo anche le cinesi Huawei e Zte. In ripresa, sul fronte low-cost, anche Nokia con i suoi modelli Asha, che stanno raccogliendo un successo maggiore di quelli di gamma alta, della linea Lumia. Infatti nell'ultimo trimestre, sono stati venduti 4,4 milioni di Lumia con sistema operativo Microsoft Windows Phone 8, contro i 9,3 milioni di Asha. Inarrivabile invece Samsung, con vendite complessive di più di 50 milioni di smartphone. Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio, 14:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani