Ces 2016, tra realtà virtuale e schermi ultra definiti: le novità più attese della fiera di Las Vegas

Lunedì 4 Gennaio 2016 di Andrea Andrei

Non più solo smartphone e tablet. Le nuove frontiere tecnologiche oggi passano per gli schermi ultradefiniti delle nuove tv, ma anche attraverso dispositivi indossabili per il fitness, droni, realtà virtuale, robotica, domotica e automobili. Ogni ambito della nostra vita è pronto per essere permeato e, chissà, modificato dalle tante innovazioni pronte a esordire sul mercato.

Come ogni anno fin dal lontano 1967, quando ancora si svolgeva a New York e non a Las Vegas, la vetrina per eccellenza del nostro futuro è il Ces, acronimo di Consumer Electronic Show (da quest'anno trasformato solo in International Ces), la più grande fiera della tecnologia del mondo. A partire dal 6 gennaio, per quattro giorni, fra gli stand del Las Vegas Convention Center si alterneranno presentazioni di nuovi dispositivi di grandi e piccole aziende hi-tech, da Samsung a Sony, passando per Netflix e YouTube. Anche i grandi assenti comunque non passano inosservati: Apple, Amazon, Microsoft e Google.

SAMSUNG
Fra i dispositivi più attesi c'è sicuramente il Samsung Galaxy S7. Il nuovo smartphone di alta gamma della casa coreana, secondo i rumors dovrebbe avere, fra le altre innovazioni, lo scanner della retina al posto del lettore per le impronte digitali. Al Ces ci si aspetta qualche annuncio in più in merito, in attesa che anche Apple sveli prossimamente (forse a fine febbraio al Mobile World Congress di Barcellona) le novità in arrivo, fra cui si vocifera di un iPhone “mini”, da 4 pollici. Ma le vere star di Las Vegas saranno soprattutto i device indossabili, che diventeranno sempre più indipendenti da altri dispositivi. La stessa Samsung, tramite il suo dipartimento “Creative Lab”, pare ne voglia presentare alcuni del tutto nuovi, che vanno ben al di là degli ormai comuni smartwatch. Si comincia da Welt, una cintura intelligente che registra attività fisica e parametri vitali proprio come un braccialetto fitness. Un altro ineressante dispositivo si chiama TipTalk, ed è un braccialetto che si collega allo smartwatch e che permette di parlare al telefono semplicemente appoggiando un dito all'orecchio. Un'invenzione molto simile a Get, il bracciale presentato dal romano Edoardo Parini alla Maker Faire Rome di quest'anno.

TV E REALTÀ VIRTUALE
Samsung ha poi pensato a mettere insieme i dispositivi indossabili con un'altra tecnologia in piena ascesa, la realtà virtuale. Al Ces sarà infatti presentato Rink, un nuovo sistema di controllo per i videogiochi. È composto da due bracciali che, connessi a un visore, permettono ai giocatori di muoversi e svolgere azioni all'interno di un ambiente virtuale. La realtà, insomma, sarà sempre più reale. Anzi, forse presto distingueremo il virtuale perché ancora migliore del reale. Lo dimostrano le nuove tv, che non smettono di progredire in qualità e definizione e che saranno sicuramente molto presenti fra gli stand di Las Vegas. La tecnologia Oled, che sfrutta dei diodi organici in grado di emettere luce propria (il risultato è molto migliore del classico led) e che già abbiamo imparato ad apprezzare sugli schermi curvi, la farà da padrone. Ma sarà affiancata anche da altri nuovi dispositivi, ancora poco diffusi, come ad esempio K3DX 3D, la tecnologia dell'azienda cinese Kdx che permetterà di guardare la tv o altri display in 3d anche senza l'ausilio di occhiali.

Una soluzione che potrebbe rivitalizzare il settore 3D, progressivamente abbandonato dalle grandi aziende come Lg, Samsung o Sharp. Queste ultime si sono lanciate negli ultimi anni in una corsa forsennata all'alta definizione, che poi è diventata “ultra” e poco dopo “super-ultra”. Chissà quali altri superlativi verrano affiancati alla parola tv, ma esistono anche dei numeri che possono rendere bene l'idea. Mentre il 4K (o ultra-hd) è ormai presente nelle case di molti, Sharp ha già realizzato uno schermo 8K. A seguire quell'esempio, al Ces 2016 ci sarà Lg, che presenterà l'UH9800, un gigantesco 98 pollici con una risoluzione da 7680 x 4320 pixel che sarà presumibilmente commercializzato alla metà dell'anno. Il problema resta però sempre lo stesso: la sorgente. Registrare un video a quegli standard di definizione è complicato. Per non parlare dei servizi in streaming, che arrivano difficilmente anche al semplice hd. A Las Vegas dovrebbero comunque arrivare i primi UltraHd Blu-Ray, per il 4K.

AUTO, ROBOT E DOMOTICA
Definiti o no, i televisori potrebbero diventare le “centraline” con cui gestire tutti i dispositivi di casa. Samsung SmartThings è infatti una piattaforma integrata nelle nuove tv dell'azienda coreana e che permetterà di interagire con luci, tapparelle, termostati, frigoriferi e lavatrici. L'altra frontiera da tenere d'occhio al Ces è quella dell'automotive: si va dal nuovo concept di auto elettrica di VolksWagen, Microbus, fino all'attesissima auto senza pilota di Google e Ford, che dovrà gareggiare con quella a cui sta lavorando Apple.

andrea.andrei@ilmessaggero.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio, 16:23