Google, ecco Pixel 3 e 3 XL: i nuovi smartphone sfidano gli iPhone con due fotocamere per i selfie

Martedì 9 Ottobre 2018 di Francesco Malfetano

Al gran ballo delle presentazioni autunnali dei nuovi smartphone in arrivo sul mercato - con Huawei e Samsung in uscita nei prossimi giorni - mancava quasi solo Google. Così oggi 9 ottobre, il colosso di Mountain View ha presentato i suoi Pixel 3 e 3 XL. Nel corso dell’evento di Londra Big G, in diretta streaming da New York, ha confermato le molte indiscrezioni che erano trapelate soprattutto per quanto riguarda il lato estetico. In relazione al software invece, accanto alla migliore esperienza Android possibile, le sorprese sono state davvero tante: i nuovi Pixel sono quasi una dimostrazione di forza sulle possibilità di utilizzo del machine learning da parte di Google.
 

 

DESIGN
Degna di nota la scelta di Mountain View di non creare due dispositivi con caratteristiche diverse con XL più performante e il fratello minore ad inseguire. In controtendenza rispetto ai competitor infatti, i due nuovi Pixel hanno le stesse potenzialità, a cambiare sono solo le dimensioni: display oled da 5,5 pollici per il più piccolo e da 6,3 (con la notch) per XL. La parte estetica dello smartphone è ovviamente molto curata, non solo per quanto riguarda lo schermo - in cui, anche questa volta, hanno trovato spazio gli speaker - soprattutto per il retro. La cover posteriore realizzata in 3d glass è particolarmente piacevole al tocco grazie al trattamento “back soft touch”. Nessuna rivoluzione per quanto riguarda le colorazioni: Nero, Bianco e Rosa (con tasti di accensione di colore diverso). Non è presente il jack audio per le cuffie, ma un unico ingresso Usb Type-C; inoltre la batteria - con dimensioni uguali all’anno scorso 2700 e 3520 mAh - è ulteriormente ottimizzata nei consumi, soprattutto è dotata della Fastcharge, ovvero la possibilità di ricarica rapida. In tal senso, tra gli accessori acquistabili dal Gstore, a Londra è anche stato presentato Stand, una base di ricarica wireless che trasforma lo smartphone in una sorta di assistente vocale con display interattivo.

NUOVE FUNZIONI
Ancora una volta Google ha scelto di non inserire più di una sola fotocamera, dimostrando come l’ottimizzazione software possa fare la differenza più del numero di obiettivi. I Pixel vantano una camera posteriore hdr da 12.2MP dual-pixel, con softer flash, due fotocamere anteriori da 8 MP - di cui una con obiettivo grandangolare - e diverse funzioni interessanti. Night sight ad esempio, consente di scattare foto in condizioni di luce davvero scarse: combinando diversi scatti con differenti esposizione di luce, il machine learning di Google è in grado di restituire immagini decisamente sopra la media. Ma anche Group selfie che permette di scattare selfie grandangolari risolvendo il fastidioso problema delle teste tagliate nelle foto di gruppo; oppure photo boot, la nuova funzione che scatta una serie di selfie o foto, selezionando lo scatto migliore in cui tutti ridono o guardano verso la camera. Tra le nuove funzioni lanciate c’è anche "Benessere digitale", un’app che aiuta a tenere il conto del tempo speso utilizzando il telefono, mostrando ad esempio quante volte è stato attivato e per quale motivo. Playground invece implementa sui Pixel le possibilità della realtà aumentata consentendo di realizzare mini video o foto con sticker interattivi che cambiano a seconda dell’espressione del soggetto inquadrato. La nuova versione degli smartphone di Big G è inoltre sempre più integrata con i dispositivi Nest per la smarthome, ad esempio con il campanello: sullo schermo dei Pixel apparirà automaticamente “l’ospite” che ha suonato ala porta.

PREZZI
I Pixel sono già disponibili in pre-order sullo store ufficiale di Google - unico canale di vendita sento da Big G - ma saranno in vendita a partire dal 2 novembre al costo di 899€ e 999€ per Pixel 3 (nelle versioni da 64 e 128 gb), e 999€ e 1099€ per Pixel 3 XL. Sul sito sarà anche possibile acquistare Stand a 79€, le cover ufficiali (45€ nei colori Antracite, Indaco, Grigio e Rosa) e un ulteriore paio di cuffie (35€) in caso quelle presenti nella confezione non fossero abbastanza.

GADGET
Assieme ai due dispositivi di punta, Mountain View ha lanciato anche diverse altre novità che però non è detto arriveranno in Italia. Il nuovo tablet detachable Slate, come ampiamente anticipato nel corso delle scorse settimane, ha due fotocamere - una frontale e una posteriore - uno scanner biometrico per le impronte digitali, una “struttura” di sostegno che lo fanno assomigliare al Surface Pro. A Londra è stata presentata anche la nuova generazione di auricolari senza filo “made by Google” capace di tradurre in simultanea da qualsiasi lingua: i Pixel Buds.
In arrivo - ma non in Italia come detto - anche il nuovo Chromecast che però non integra ancora il supporto a 4K e Amazon Prime; ma soprattutto Google Home Hub, il primo assistente vocale interattivo dotato di uno schermo.

SCHEDA TECNICA
Pixel 3 - 3 XL
Schermo: Fullscreen OLED da 5.5”, FHD - Fullscreen OLED da 6.3”, QHD+
Batteria: 2915 mAh - 3430 mAh
Processore: Qualcomm® Snapdragon™ 845, 2.5Ghz + 1.6Ghz, 64Bit Octa-Core
RAM: 4GB
Memoria: 64 o 128GB
Camera posteriore: 12.2MP dual-pixel, apertura ƒ/1.8
Camere frontale: 2 da 8MP (wide-angle e standard)
Ricarica: Usb Type-C, ricarica rapida e ricarica wireless
Connettività: Wi-Fi 2.4G + 5GHz 802.11 a/b/g/n/ac 2x2 MIMO, Bluetooth 5.0 + NFC, Google Cast
Sistema operativo: Android 9.0 Pie + Google Assistant

Ultimo aggiornamento: 19:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Cercasi Roscio disperatamente

di Marco Pasqua