Deepnude, il programma che usa l'intelligenza artificiale per spogliare le donne

Mercoledì 6 Novembre 2019
Deepnude, il programma che usa l'intelligenza artificiale per spogliare le donne

L'intelligenza artificiale ha fatto passi da gigante negli ultimi anni. Ma alcuni modi attraverso cui la si utilizza risultano ancora controversi. Uno di questi è il cosiddetto «deepnude», un software che sfrutta appunto questo tipo di tecnologia per togliere virtualmente i vestiti a qualsiasi foto di una donna. ​Basta caricare una foto e in pochi secondi i vestiti scompaiono come se stessimo indossando degli occhiali a raggi-x. Attraverso un'interfaccia creata ad hoc, si possono persino scegliere dimensioni corporee del soggetto ritratto.

Chiara Ferragni e il deepnude: Le Iene la spogliano e Fedez, incredulo, ci casca
 


La tecnologia è la stessa che viene usata per creare i video «deepfake», con cui è possibile sostituire qualsiasi volto, e creare video in cui personaggi noti dicono o fanno qualcosa ch non ti aspetteresti mai. Ha fatto scalpore qualche mese fa il caso del video fake del leader di Italia Viva, Matteo Renzi, che in un fuorionda, creato ad arte dalla redazione di Striscia La Notizia, attaccava il capo dello Stato, Sergio Mattarella, e altri protagonisti della scena politica italiana.  

Finire in un video porno senza saperlo: l'algoritmo di intelligenza artificiale che manipola le immagini

I «​deepnude»​ non sono altro che la versione erotica dei «​deepfake». Sono ora tornati in auge grazie a un servizio delle Iene, dove l'inviato Matteo Viviani, ha utilizzato questa tecnologia per spogliare digitalmente vip come Chiara Ferragni o la "iena" Veronica Ruggeri e mostrare poi i risultati ai relativi fidanzati. La tecnologia utilizzata si basa su una tecnologia chiamata Gan (Generative Adversarial Network) o meglio rete generativa avversaria.

Papa Francesco lancia l'allarme sui rischi di una informazione avvelenata da deep video e fake news

Una tecnica che ha due obiettivi: da una parte il software genera un’immagine sempre più realistica, dall'altra l'algoritmo cerca di capire se quell'immagine è realistica o meno. Il programma viene addestrato con migliaia di immagini di corpi femminili nudi, in questo modo è in grado di riprodurne uno partendo da zero dopo aver studiato minuziosamente inclinazioni, ombre e luci. Finché crea un’immagine che non è più distinguibile dall’originale. Il primo programma è uscito online la scorsa estate e presentava una versione a pagamento che costava circa 50 dollari, ma dopo 4 giorni è stato rimosso. Ma in rete altre versioni simili si sono diffuse, con risultati potenzialmente disastrosi.

Ultimo aggiornamento: 16:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma