CORONAVIRUS

Coronavirus, Mobile World Congress a rischio: si valuta l'annullamento della fiera tech di Barcellona

Martedì 11 Febbraio 2020

L'allarme mondiale per il coronavirus sta creando molti problemi anche al mondo dell'industria, specialmente a quella tecnologica. E adesso è a rischio anche uno dei più importanti appuntamenti annuali del settore, il Mobile World Congress (Mwc), la più grande fiera della telefonia mobile al mondo.

Coronavirus, l'Oms: «Covid-19 è il nome ufficiale». Migliorano i due cinesi allo Spallanzani

L'evento, in programma a Barcellona dal 24 al 27 febbraio, potrebbe infatti saltare a causa dell'emergenza sanitaria per il Covid-19, nome con cui l'Oms ha chiamato ufficialmente il virus. Come riporta il quotidiano di Barcellona "La Vanguardia", venerdì la Gsma (l'associazione che organizza la fiera) ha in programma una riunione in cui deciderà se annullare o meno il Mwc. La causa è anche la continua emorragia di aziende che in questi giorni stanno annunciando la rinuncia a partecipare alla kermesse, a causa dell'epidemia di coronavirus e dei rischi per dipendenti e ospiti di una manifestazione che supera ogni anno le le 100mila presenze. La Gsma, l'associazione mondiale che raggruppa 800 operatori mobili e che organizza il Mwc, in queste settimane ha più volte rassicurato in merito alle misure sanitarie messe in campo per far fronte ai rischi di contagio. Rassicurazioni che non sono bastate a tranquillizzare una serie di aziende che hanno rinunciato a prendere parte alla manifestazione.

Coronavirus, Tokyo 2020 Il Cio: «Olimpiadi a rischio? No, andiamo avanti»

Attualmente, ad essersi ritirate dall'evento, sono Lg, Amazon, Asus, Ericsson, SonyNokiaVivo, Intel, FacebookCisco Systems IncAT&TGigaset, Nvidia, MediaTek, Ntt DoCoMo, Ulefone, Umidigi. Altre società, come Samsung, Tcl/Alcatel Zte, parteciperanno in forma ridotta. Altre ancora invece, come Google, HuaweiOppo e Xiaomi, per ora hanno confermato la loro presenza. Sempre, naturalmente, se la fiera dovesse svolgersi regolarmente.

Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio, 12:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani