Elezioni regionali in Umbria, si vota il 27 ottobre 2019 per il rinnovo del Consiglio regionale: i candidati, la scheda e come funziona il sistema

LEGGI TUTTO LEGGI MENO
​Regionali Umbria, si vota oggi 27 ottobre 2019 per il rinnovo del Consiglio regionale, elezioni regionali che si svolgono in anticipo rispetto alla fine della legislatura, prevista tra un anno, dopo le dimissioni dell'ex governatrice Catiuscia Marini. Otto i candidati presidenti: candidata del centro-destra la leghista Donatella Tesei; candidato civico di Pd e 5Stelle Vincenzo Bianconi. Tra i candidati delle liste cosiddette minori si distingue solo Claudio Ricci, che potrebbe anche fare la differenza fra la vittoria del centro-destra o del centro-sinistra. Gli altri candidati sono Rossano Rubicondi, Antonio Pappalardo, Giuseppe Cirillo, Martina Carletti ed Emiliano Camuzzi.

Sono oltre 703mila gli umbri chiamati al voto. Urne aperte dalle 7 alle 23 per eleggere il presidente della Giunta regionale e i 20 consiglieri che formeranno l’Assemblea legislativa regionale della undicesima legislatura (2019-2024). Gli elettori sono 521.960 in provincia di Perugia (252.883 uomini e 269.077 donne) e 181.635 in quella di Terni (87.327 uomini e 94.308 donne). I seggi elettorali sono 1005: 710 in provincia di Perugia, 295 in quella di Terni.



IL SISTEMA
Turno unico, vince
chi ha un voto in più


Vince chi prende un voto in più. È quanto prevede in Umbria la legge elettorale approvata a maggioranza il 17 febbraio 2015. La norma stabilisce un turno unico senza ballottaggio e non è ammesso il voto disgiunto. Si possono indicare non più di due preferenze e in caso di doppia preferenza i candidati devono essere di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda scelta. Viene eletto presidente della Regione Umbria il candidato che ottiene il maggior numero di voti e alla lista o alla coalizione di liste che lo sostengono sono assegnati 12 seggi su 20. 
2 Minuti di Lettura

Risultati per "REGIONALI UMBRIA"

29 Ottobre 2019