Australian Open, vince la Wozniacki e torna numero uno al mondo

Australian Open, vince la Wozniacki e torna numero uno al mondo
di Guido Frasca
2 Minuti di Lettura
Sabato 27 Gennaio 2018, 12:49 - Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio, 15:03

Primo titolo in uno Slam e ritorno sul trono mondiale. Per Caroline Wozniacki questi Australian Open resteranno un ricordo da custodire gelosamente. In finale ha battuto colei che la precedeva nel ranking, Simona Halep, al termine di una sfida bella, intensa ed emozionante: 7-6 (2) 3-6 6-4 dopo quasi tre ore di battaglia sulla Rod Laver Arena.

Al terzo tentativo la 27enne danese, prima tennista del suo paese a conquistare un Major, ha cancellato lo zero dalla casella trofei Slam vinti. Grazie a questo trionfo (al secondo turno aveva dovuto salvare due match point contro la Fett) è ritornata numero uno per la terza volta in carriera. Lo era già stata dall’11 ottobre 2010 al 14 febbraio 2011 e dal 21 febbraio 2011 al 30 gennaio 2012, per un totale di 67 settimane. La Wozniacki ha così stabilito il record di distanza tra due regni da quando esiste il ranking (1975): 6 anni esatti. Quello precedente apparteneva a Serena: 5 anni e 29 giorni).

C'era tanto caldo e umidità a Melbourne, nonostante la finale si sia giocata di sera (le 19.30 locali). La Wozniacki è partita meglio volando in pochi minuti sul 3-0, quindi ha subito la rimonta della Halep, ma ha dominato il tie break (7-2). Nel secondo parziale ecco il ritorno della rumena, quindi nel terzo la danese è andata avanti di un break, ha subito il contro break, ma sul 5-4 con la Halep al servizio la Wozniacki si è guadagnata un match point aggiudicandosi lo scambio grazie ad un incredibile recupero con il rovescio, quindi ha chiuso su un rovescio in rete della rivale ormai sfinita. Per la 26enne Halep le finali Slam restano un tabù: ne aveva già perse due, entrambe al Roland Garros.

© RIPRODUZIONE RISERVATA