Infinita Serena: in finale a 38 anni inseguendo il record della Court

Venerdì 6 Settembre 2019 di Guido Frasca
Serena Williams
Vittoria numero 101 agli US Open come Chris Evert, in finale sul cemento di Flushing Meadows 20 anni dopo la prima volta. Già questo fa capire la grandezza di Serena Williams, che a 38 anni ha travolto in semifinale l'ucraina Elina Svitolina, più giovane di 14 anni: 6-3 6-1 per la campionessa americana in poco più di un'ora. Serena ha impiegato quasi 20 minuti per far comunque suoi i primi due game tra vincenti esplosivi ed errori marchiani. Dal 2-0 ha iniziato ad aggiustare la mira e per la Svitolina è stata notte fonda.

Domani per la quarta volta proverà ad agguantare il record di 24 Slam vinti da Margaret Court, che le è sfuggito nelle finali perse nel 2018 e 2019 a Wimbledon e lo scorso anno agli US Open. Di fronte ci sarà una ragazzina che ha la metà dei suoi anni (19), la canadese di origine rumene Bianca Andreescu, testa di serie numero 15, che si è sbarazzata in due combattuti set di Belinda Bencic, testa di serie numero 13: 7-6 (3) 7-5. Qualche rimpianto la 22enne svizzera ce l'ha: nel secondo set non ha sfruttato un vantaggio di 5-2, perdendo cinque giochi di fila e gli ultimi quattro turni di battuta. Per la Andreescu è la prima finale Slam: lo scorso agosto ha trionfato a Toronto: in finale c'era proprio Serena, ma la statunitense si ritirò. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma