Tsitsipas litiga con la mamma Julia in conferenza stampa

Lunedì 2 Marzo 2020

Uno scambio di 'colpì più duro di quelli da sostenere in campo contro i top player. È quanto è successo al campione di tennis greco Stefanos Tsitsipas il quale durante una conferenza stampa nel torneo di Dubai, dove ha perso in finale contro il n.1 del mondo Djokovic, ha dovuto subire l'affondo di mamma Julia che non ha gradito molto le parole del figlio 21enne in merito alla presenza della famiglia «troppo coinvolta» nella sua carriera, riferendosi al padre Apostolos, ufficialmente il suo coach, e alla madre ex tennista professionista russa. In conferenza stampa Julia Apostoli ha dato pubblicamente una tirata di orecchie al figlio. «Sono venuta alla tua conferenza stampa per capire come ti senti e sentire quello che hai da dire. Mi chiedo se tu sappia quanti sono i grandi tennisti che sono stati seguiti dai loro genitori», l'esordio della donna che ha poi rincarato la dose. «Non passiamo poi così tanto tempo assieme. Questa è un'opportunità per vederti. Mi chiedo se tu sappia quanti sono i grandi tennisti che sono stati aiutati e seguiti dai loro genitori», rincara la dose mamma Julia.

Il n.6 del mondo, visibilmente in difficoltà, non resta in silenzio. «Tu non sei una giornalista mi pare. Comunque sono per la maggior parte donne. Ora non ce ne sono molti. A parte Zverev». Replica di mamma Julia: «Sai che Marat Safin era allenato da sua mamma? Anche Rublev è stato a lungo allenato dalla mamma». «Ma non più», la replica di Tsitsipas costretto a giocare in difesa. «Sì ma è sempre lì a seguirlo», controbatte la donna che aggiunge, «Hingis, Graff, Capriati, Sanchez-Vicario. Tutte grandi giocatrici e tutte seguite dai loro genitori». «Tutte donne. Dimmi il nome di qualche uomo. Qualcuno che abbia vinto titoli Slam, che sia stato nei primi cinque». Prova a controbattere il campione greco. «Tu puoi essere il primo», conclude Julia chiudendo il siparietto apprezzato dai giornalisti presenti in sala stampa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA